Ven. Mag 7th, 2021

 

 

 

 

E’ stato il pimpante e volitivo Locri del trainer Ilario Capocasale ad aggiudicarsi (2-3), nell’ottava giornata del campionato nazionale “Juniores” di serie D, il derby reggino contro la coriacea e mai doma Cittanovese dell’allenatore Angelo Cardaciotto. Sul campo dei pianegiani erano stati proprio gli ospiti ad andare in vantaggio nel primo tempo con Cocuzza. La reazione dei padroni di casa è stata veemente e convincente tant’è che la Cittanovese è riuscita, grazie ad una doppietta del bravo e tecnico Repaci, a ribaltare il risultato. Negli ultimi 15 minuti di gara, però, è nuovamente salito in cattedra il Locri di Capocasale e con le due belle reti segnate da Leone e Cocuzza la squadra ionica è riuscita a ribaltare il risultato e ad aggiudicarsi l’intera posta in palio. Sontuosa, comunque, è stata la gara disputata dal capitano del team locrese, Simone Bruzzese, centrocampista di qualità e di prospettiva.

Altro pesante e umiliante tonfo (0-4), stavolta tra le mura amiche, del sempre più disastroso Roccella del duo Pietro Pucci – Francesco Simonetta. Con un perentorio poker di reti siglato già nel primo tempo, il Fasano ha sbancato il “Muscolo”, infliggendo all’inguardabile, slegato e brutto Roccella (una vera e propria armata Brancaleone targata CSPR ‘94) una sonora batosta. Ciò, ancora una volta, conferma la pochezza e l’impalpabilità tecnica e societaria del team giovanile amaranto già peraltro “artefice” di un altro record negativo: è la squadra, con 24 reti subite in appena 8 gare, con la peggiore difesa del campionato. Secca sconfitta esterna, in terra pugliese, anche per il Castrovillari del trainer Marco Colle. In terra foggiana, infatti, la formazione del Pollino è stata battuta per 5-0 dalla forte e compatta formazione del Cerignola. Un match, insomma, senza storia e da dimenticare al più presto per la formazione cosentina.

                                                           Antonello Lupis

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.