PROCESSO “QUINTA BOLGIA”: GALATI, ATTESA LA DECISIONE DEL RIESAME

459

Hanno presentato istanza di riesame al Tribunale di Catanzaro gli avvocati Francesco Gambardella e Salvatore Cerra, i difensori di fiducia di Pino Galati.
Si è avvalso della facoltà di non rispondere, l’ex deputato del centrodestra, nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Roma per rogatoria,  contestando ogni addebito e negando rapporti con soggetti vicini alla criminalità organizzata. L’arresto di Galati é stato disposto nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Dda di Catanzaro nell’ambito dell’operazione “Quinta bolgia” condotta dalla Guardia di finanza. Insieme a Galati sono finiti agli arresti domiciliari, tra gli altri, Luigi Muraca, componente del Consiglio comunale di Lamezia sciolto nel 2017 per infiltrazioni mafiose; l’ex direttore generale dell’Asp di Catanzaro, Giuseppe Perri; Giuseppe Pugliese, direttore amministrativo dell’Asp sino all’ottobre del 2017, ed Eliseo Ciccone, già responsabile del Suem 118 ed ora destinato ad altro incarico.
L’accusa nei confronti dell’ex parlamentare é di abuso d’ufficio aggravato dalle modalità mafiose.
Galati sarebbe intervenuto sul direttore amministrativo dell’Asp di Catanzaro, Giuseppe Pugliese per l’affidamento del servizio ambulanze da parte dell’Asp alla ditta Putrino. Galati e Pugliese sono stati anche intercettati e fotografati in un loro incontro.
Attesa ora la decisione del Riesame.

MARCELLA MESITI|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.