Dom. Lug 3rd, 2022

Trovato in possesso dello smartphone sottratto alla vittima

I carabinieri della Tenenza di Isola Capo Rizzuto hanno posto in stato di fermo un cittadino pakistano di 32 anni, di cui sono state rese note soltanto le iniziali, A.A., con l’accusa di essere il responsabile della rapina compiuta ieri ai danni di un suo connazionale, un pastore di 26 anni, dal quale, sotto la minaccia di un coltello, si era fatto consegnare uno smartphone e banconote per 150 euro. Il fermato è stato trovato in possesso dello smartphone sottratto alla vittima della rapina, oltre che del coltello utilizzato per minacciarla. A.A. é stato portato nel carcere di Crotone.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI