SERIE D GIRONE I: IL PUNTO DOPO L’UNDICESIMA GIORNATA

211

L’undicesima giornata del campionato di Serie D girone I dice ancora Bari anche se i galletti, davanti al numerosissimo pubblico del San Nicola (ma con gli encomiabili supporters neroverdi, guidati dai Boys Palmi ‘78, Gruppo Totalitario Palmese ’93, Passione Neroverde Mai Sola, ai quali si sono uniti i gemellati Fedayn di Paola, che hanno macinato chilometri… pur di seguire la loro squadra del cuore), devono attendere ottantotto minuti per scardinare una Palmese granitica che, dopo una condotta di gara esemplare, viene piegata dall’esperto Mattera il cui sinistro dal cuore dell’area di rigore supera il pur bravo Barbieri.

Biancorossi che allungano ancora con la Turris, scoppiettante 4-2 al Castrovillari, al quale non basta la doppietta di Ennin, che balza al secondo posto ma a ben sei lunghezze dai primi della classe. A seguire ecco il trio Gela (solitario al terzo posto), Marsala e Nocerinama, mentre le due siciliane fanno bottino pieno (il Gela contro la Cittanovese, caduta per la seconda volta consecutiva in casa, e il Marsala contro il Città di Messina), i molossi cedono al Valentino Mazzola contro la Sancataldese che si impone 2-0 con Aloia e Di Stefano a decretarne la pesante sconfitta.

Rifiatano il Locri di Scorrano, corsaro ad Acireale grazie a Pannitteri, anche se gli acesi, fermati da un ottimo Pellegrino e da un legno colpito da Leotta, hanno molto su cui recriminare, e il Portici che, con Sorrentino (capocannoniere assieme ad Alma a quota 10), supera al Franco Scoglio un Messina contestato dal pubblico di fede giallorossa che ha quasi disertato l’incontro al quale hanno preso parte poche centinaia di spettatori.

Vince il Roccella del nuovo corso targato Passiatore che, con la zuccata vincente di Cordova, ha ragione di un’Igea Virtus fin troppo arrendevole e, adesso, ultima della classe, assieme al Rotonda, che, dopo l’immediato vantaggio di Capristo, deve accontentarsi dell’1-1 contro il Troina che, con un calcio di rigore di Saba, ritorna in Sicilia con un buon punto.

Per quanto riguarda le statistiche il Bari, con il Lecco e la Sanremese, sono le uniche squadre imbattute in tutti e nove i gironi, mentre la Palmese, alla prima sconfitta stagionale, eguaglia, alla pari del 1934-35, la sua migliore sequenza iniziale senza sconfitte nei campionati a carattere nazionale anche se, continuando ad avere nella fase difensiva il suo vero punto di forza (solo il Bari ha subito meno reti… quattro), l’attacco, con sole sette reti all’attivo, è il meno prolifico del girone.

Francesco Lacquaniti – rcsport

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.