SERIE D | IL LOCRI FERMATO DAL MESSINA, ROCCELLA-SHOCK A GELA, LA CITTANOVESE NE PRENDE TRE DALLA TURRIS

414

Il Castrovillari dopo non aver disputato la gara della settimana scorsa a causa del maltempo, ospita in questa ottava di campionato, la Sancataldese. Buona prestazione dei rossoneri che vincono di misura e guadagnano 3 punti importanti in classifica. La Palmese anch’essa vince di misura contro il Troina e si porta in zona playoff a soli 3 punti dalla Nocerina che è seconda in classifica e a 2 punti dal Locri. Il Roccella ne prende 5 dal Gela che ha dimostrato la sua supremazia in campo. Il Rotonda perde per una sola rete di differenza contro il Città di Messina. Gara a reti inviolate quella tra Locri e Messina (foto copertina di F.Cardillo). La Cittanovese ritorna a casa con una sonora sconfitta subita ad opera della Turris.

CASTROVILLARI – SANCATALDESE 2-1

I rossoneri che la scorsa settimana non hanno disputato la gara a causa del maltempo in terra sicula, hanno ospitato tra le mura del “Mimmo Rende” l’undici della Sancataldese. La gara si pone subito a favore dei padroni di casa che al 3’pt vanno già a segno con Pandolfi. I rossoneri si fanno più volte pericolosi in area avversaria ma sono gli ospiti a pareggiare al 13’pt con Ficarotta grazie ad un calcio di rigore. Entrambe le squadre si danno battaglia ma il primo tempo si chiude su risultato di pareggio. La ripresa inizia come i primi minuti del primo tempo con il Castrovillari che si porta in avanti e realizza il 2-1 al 4’st con l’ attaccante Gallon. L’undici avversario cerca di pareggiare la gara ma sono più bravi i padroni di casa a difendersi e a concedere poco. La gara termina con un uomo in meno per parte, per l’espulsione al 22’st di Ficarotta della Sancataldese e Catinale del Castrovillari.

GELA – ROCCELLA 5-1

L’undici di Giampà che arrivava da un buon pareggio in casa con la Palmese si è trovato difronte, in questa ottava giornata di campionato, una squadra ben organizzata, il Gela, che lo ha messo sotto sin da i primi minuti, la prima rete è arrivata al 18’pt ad opera dell’attaccante Alma, oggi in ottima giornata, tanto da andare a segno per la seconda volta poi al 28′ della ripresa. I calabresi cercando di riordinare un po’ le idee ma al 29’pt arriva il 2-0 realizzato da Polito. La prima frazione di gara poi si chiude con i padroni di casa in attacco. I secondi quarantacinque minuti si riaprono sulla falsa riga dei precedenti e al 20’st ecco arrivare la terza rete con un bel gol di Diemè. Il 4-0 arriva come già detto grazie alla rete di Alma. Il Gela ancora non si accontenta e va a segno per la quinta volta al 41’st con La Vardera. Per i calabresi il gol della bandiera prima del fischio finale lo realizza Faella.

CITTA’ DI MESSINA – ROTONDA 2-1

Al “Franco Scoglio” protagoniste la sfida tra Città di Messina e Rotonda. I calabresi in terra sicula per cercare di fare la partita dopo la sconfitta subita la scorsa settimana ad opera del Gela. La gara dopo un primo periodo di studio da entrambe le squadre, si mette subito in salita per il Rotonda che al 19’pt subisce il gol ad opera dell’attaccante avversario Cangemi. Il pareggio dei calabresi arriva al 33’pt con la nella rete di Valori. La prima parte di gara si chiude quindi con un pareggio. La seconda parte del match riprende con gli avversari che cercando di andare a segno ma i padroni di casa sono bravi a difendersi. I siciliani però sono più bravi nel concretizzare una delle poche occasioni del secondo tempo e al 42’st vanno a segno con Cardia. La gara termina quindi a favore dell’undici di Furnari.

LOCRI – MESSINA 0-0

Si è giocato ancora, per questa domenica 4 novembre, allo stadio comunale “Ninetto Muscolo” di Roccella Jonica, la partita che ha visto in campo la squadre dell’ AC LOCRI 1909 e quella di ACR Messina. Una partita piena di emozioni finita con un pareggio: 0 a 0 per entrambe le formazioni.

 

La pioggia battente non ha scoraggiato i giocatori che sono scesi in campo sin da subito agguerriti, il primo tempo è stato un susseguirsi di emozioni per le continue azioni in porta da parte di entrambe le squadre. Al 6’ arriva la prima punizione battuta da Pirrone, poi al 18’ una bella costruzione di gioco tra Caruso che cerca il passaggio su De Marco, ma intercettano subito i difensori del Messina respingendo il tiro. La partita è sentita da entrambe le formazioni che giocano con molto vigore, contatti molto stretti e marcature e azioni che cercano di sfondare il centrocampo. I siciliani sono molto fisici e si vede anche nel contatto, infatti Arcidiacono del Messina viene ammonito per un fallo su Pagano. Il Messina prova a farsi avanti durante la metà del primo tempo senza esito. Anche il Locri cerca di costruire più volte con buone azioni di Pannitteri che cerca la giusta angolazione per rendersi pericoloso in area, ma invano. Le due squadre tornano agli spogliatoi alla fine del primo tempo sul risultato di 0 a 0.

 

Il secondo tempo inizia con grande tensione per un rigore concesso dall’arbitro al Messina, rigore che batte Gambino e che fortunatamente trova un grande Pellegrino in porta a respingere il tiro. Al 19’ è Caruso a provare un tiro in porta e poi ancora diversi tentativi da parte di Pannitteri. Un’altra grande parata di Pellegrino arriva intorno al 32’ fermando Arcidiacono del Messina. Il Locri prova altre azioni in porta avversaria e cerca di tenere a bada un Messina agguerrito con un buon gioco in difesa anche sul finale della partita che si conclude con il risultato di 0 a 0 nonostante i diversi tentativi di finalizzare.

 

 

 

L’allenatore Scorrano spiega: “E’ stata una grande partita interpretata bene e giocata bene nel primo tempo, affrontavamo una squadra molto forte e con tanta qualità che è uscita fuori anche con lo spessore dei singoli giocatori però noi abbiamo retto bene e questo è un punto guadagnato contro una grande squadra. Il Messina oggi ha fatto una grande partita e noi abbiamo retto bene l’urto contro una squadra molto forte, vedendola oggi è una squadra che potrà risalire la classifica, però io devo fare i complimenti alla mia squadra per come ha affrontato ed interpretato questa partita, devo fare un plauso ai miei ragazzi perché tutti hanno giocato bene”.

 

La Presidente AC LOCRI, Antonella Modafferi ribadisce: “I migliori in campo sono stati Pellegrino e Coluccio, bravi comunque tutti a riuscire a reggere per 90 minuti i ritmi del Messina. Peccato per i tiri in porta di Pannitteri …”.

 

PALMESE-TROINA 2-1

La Palmese batte il Troina 2-1, al termine di una partita tutt’altro che spettacolare, e si regala un inizio di stagione dalle tinte forti.

Ospiti in vantaggio, nel corso della prima frazione di gioco con Moudoumbou che, con un tiro non irresistibile, insacca la sfera alle spalle di Jusufi.

Nella ripresa i neroverdi cercano di ritrovarsi ma, con le due squadre in dieci per le espulsioni di Piyuka e Bruno, prima rischiano di andare sullo 0-2, venendo salvati da Jusufi e dalla traversa, poi, nel concitato finale, con un calcio di rigore di Colica e con un preciso colpo di testa di Ouattara fanno pendere il risultato a loro favore.

Palmese che, con 12 punti, risale la classifica piazzandosi al quinto posto e, grazie all’ottavo risultato utile consecutivo dall’inizio della stagione, eguaglia la sua migliore striscia iniziale per quel che riguarda il massimo campionato dilettantistico.

Nelle interviste del dopo gara Franceschini, pur soddisfatto, mantiene un profilo basso. Boncore, invece, non riesce a capacitarsi della sconfitta e plaude alla prestazione dei suoi. Grande gioia, e non potrebbe essere altrimenti, per Ouattara al suo primo centro in maglia neroverde.

TURRIS – CITTANOVESE 3-0

Anche questa settimana come la scorsa ha visto tante reti nella gara disputata dalla Cittanovese, purtroppo per i calabresi i gol questa volta li hanno subiti tutti loro. La Turris si aggiudica la gara con un sonoro 3-0. Il primo tempo però era terminato a reti inviolate e aveva fatto ben sperare vista la buona prestazione dei calabresi. Nella ripresa tutte e tre le reti dell’undici di casa. La Turris infatti è entrata con un altro piglio dagli spogliatoi e al 1’st va subito in vantaggio con Guarracino, il raddoppio lo mette a segno al 25’st Longo. Infine chiude le danze al 33’st Vacca. Buona vittoria per la Turris che si posiziona in classifica alle spalle della Palmese.

Nelle altre partite che completano l’ottava giornata del girone I della serie D, vittoria del Bari che fuori casa si aggiudica il match contro l’Acireale con il risultato di 3-1, a segno per i pugliesi Pozzebon, Simeri e Langella, di Leotta l’unica rete dell’Acireale. Una rete per parte quella nella gara tra Igea Virtus e Marsala, primi a segno i padroni di casa con Barraco e pareggio dei siciliani arrivato al 39’st con un rigore realizzato da Akrapovic. Infine pareggio a reti inviolate tra Portici e Nocerina.

ECCO RISULTATI E CLASSIFICA DOPO L’8° GIORNATA

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.