SI PRESENTANO COME ‘TELEMIA’ MA POI CONFESSANO DI ESSERE DE ‘LE IENE’, LO STRANO CASO ALL’ANAS DI CATANZARO

1390

Si presentano come giornalisti di TeleMia, ma in realtà dopo svelano di essere de “Le Iene”. E’ lo strano caso, segnalato alla nostra emittente, avvenuto ieri presso la sede dell’Anas di Catanzaro. I sedicenti inviati della nostra emittente, stando a quanto ci è stato riferito, si sarebbero presentati a nostro nome con l’intento di effettuare una video intervista al responsabile Anas Giuseppe Ferrara sullo stato dei lavori di ammodernamento della Strada Statale 280 detta ‘Dei Due Mari’ perchè attraversa longitudinalmente la provincia di Catanzaro e collega la costa ionica a quella tirrenica e su come questo abbia cambiato e migliorato la viabilità per gli automobilisti che percorrono tale strategica arteria. In una mail inviata per fare richiesta delle videoriprese i nostri pseudo collaboratori avrebbero riferito anche che tale articolo sarebbe servito al portale web di TeleMia. Un fatto che ci fa sorgere non pochi dubbi. Innanzitutto perchè la nostra emittente era del tutto estranea ai fatti, ma anche poichè lo stesso Ferarra era da noi già stato sentito ieri mattina in occasione della Conferenza dei Servizi relativa al Ponte Allaro di Caulonia. Fatto questo che ci avrebbe permesso, pertanto, di sottoporre il responsabile ad ogni nostra eventuale curiosità circa lo stato della Statale dei “Due Mari”. Per quale motivo una redazione diversa dalla nostra ha avuto bisogno di spacciarsi per nostri inviati pur di ottenere un’intervista? Per quale motivo non ci è stata chiesta diretta, e soprattutto limpida, collaborazione? Sono solo alcuni degli interrogativi a cui vorremmo una risposta.

ALESSANDRA BEVILACQUA | redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.