Ven. Mag 7th, 2021

Con una recente ordinanza, per la verità poco pubblicizzata la Commissione straordinaria ha deciso di spostare il sito di conferimento dei rifiuti ingombranti da Piazza della cittadinanza Europea (Piazza Mercato) in uno spazio nei pressi della nascitura ( ma quando ? ) isola ecologica di contrada Pellegrina. Molti cittadini, però continuano a lasciare detti rifiuti in Piazza Mercato che ormai sta diventando una discarica a cielo aperto. E’ di questi giorni, proprio per questo motivo, una lettera di Mariarosaria Tino “nella qualità di presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno”, alla triade commissariale , al dirigente di settore- Ambiente e territorio , al Comandante la Polizia municipale e p.c. alla Prefettura di Reggio Calabria ” al fine di tutelare l’ambiente e il decoro cittadino nonché salvaguardare la salute degli individui”. Nella nota la presidente Tino segnala “Il perdurare dello sconsiderato abbandono di rifiuti solidi urbani, ingombranti, speciali non pericolosi in Piazza della Cittadinanza Europea a Siderno. Tale criticità – precisa la scrivente – persiste dal 2015, anno in cui è stato avviato il servizio della raccolta differenziata col sistema del porta a porta per le vie cittadine.” Nella nota si evidenzia che la piazza in questione è ubicata alle spalle della Scuola Primaria di Secondo Grado Corrado Alvaro, ed è verosimile il danno sanitario che potrebbe scaturire da tale discarica a causa della presenza dei numerosi ratti che si cibano della frazione organica dei rifiuti abbandonati. Si aggiunge che nelle vicinanze insistono anche l’ ex ospedale che dovrebbe diventare Casa della Salute ed è attualmente adibito al altri servizi sanitari , l’Istituto tecnico commerciale Marconi e altri uffici aperti al pubblico, compresa la locale Stazione dei Carabinieri. La nota aggiunge che spesso ” al fine di smaltire i rifiuti abbancati, c’è la malsana quanto illecita abitudine da parte di ignoti di incendiarli”. Espresse queste lamentele e segnalato che in corrispondenza della suddetta “discarica”” è già presente anche un sistema di videosorveglianza Mariarosaria Tino chiede di procedere all’effettiva e immediata bonifica del predetto sito, con rimozione immediata dei rifiuti e loro conferimento in discariche autorizzate. Quindi di Intensificare i servizi di controllo del territorio e porre in essere l’attività info-investigativa volta al perseguimento e sanzionamento dei responsabili e all’accertamento degli evasori della tariffa dovuta per i rifiuti. Inoltre di “Verificare la regolarità nel versamento della tariffa dovuta per il conferimento dei rifiuti da parte dei commercianti che il giovedì espongono nel mercato settimanale ovvero se le medesime attività mettano in atto le giuste procedure per il conferimento dei rifiuti prodotti”. La presidente dell’ Osservatorio invita, poi, la triade commissariale a Procedere all’ apertura al pubblico del Centro Comunale di Raccolta di contrada Pellegrina, “rendendo esecutiva la determina n° 823 Registro Generale del 06/09/2016 che autorizzava, a far data dal 06/09/2016 la sua messa in esercizio”. Nell’immediato chiede anche una sollecita derattizzazione e disinfestazione della Scuola Primaria di Secondo Grado C. Alvaro . Avverte infine che “qualora dovesse persistere tale criticità ovvero dovessero protrarsi eventuali condotte omissive da parte dei soggetti in indirizzo, quest’Osservatorio Cittadino Rifiuti di Siderno, sarà costretto, suo malgrado, ad intraprendere le conseguenti azioni per la tutela dell’Ambiente e della Salute dei cittadini interessando la competente Autorità Giudiziaria”.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.