Ven. Mag 14th, 2021
 E’ un weekend di maltempo al Sud Italia con piogge e temporali che nelle prossime ore colpiranno in modo particolarmente intenso la Calabria jonica, la Sardegna, l’Abruzzo e il Molise: è alto il rischio – dopo l’alluvione lampo di ieri a Catania – di ulteriori fenomeni estremi. Intanto le temperature stanno crollando in tutto il Paese, da Nord a Sud: stamattina la colonnina di mercurio è piombata fino a +2°C a Bolzano, Vicenza e Treviso, +3°C a Trento, Udine, L’Aquila e Pordenone, +4°C a Cosenza e Biella, +5°C a Roma, Verona, Padova, Alessandria e Matera, +6°C a Lecce, Foggia, Arezzo, Viterbo, Aosta e Ferrara.
 

Nelle prossime ore le temperature diminuiranno ulteriormente, e soprattutto si intensificheranno venti molto forti dai quadranti nord/orientali, di bora e grecale, con raffiche fino a 100km/h al Sud, sulle coste della Campania, nella Calabria e nella Sicilia orientale, con violente mareggiate sulle coste joniche già flagellate ieri dal maltempo. La bora, invece, soffierà impetuosa nell’alto Adriatico, in Romagna, nelle Marche, in Liguria e Toscana. Anche nell’alto Adriatico avremo forti mareggiate sulle coste esposte a nord/est.

 

Domani, Domenica 18 Novembre, i venti rimarranno tesi ma si affievoliranno con temperature in ulteriore calo. Continuerà a piovere al Sud, soprattutto tra Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Un piccolo “antipasto” del maltempo estremo della prossima settimana: Lunedì 19 inizierà il “Ciclone di Neve” che colpirà in pieno l’Italia, per il contemporaneo arrivo di una perturbazione umida dall’oceano Atlantico e un’intensa ondata di freddo secco dalla Russia. Proprio tra Lunedì e Martedì avremo piogge torrenziali e violenti temporali in tutt’Italia, con abbondanti nevicate fino a bassa quota al Centro sui rilievi appenninici, e fino in pianura al Nord (comprese le grandi città della pianura Padana). Ne parleremo in modo più approfondito nei prossimi giorn

Strettoweb.com

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.