Lun. Mag 10th, 2021

Nel corso della nottata del 22 dicembre, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno, unitamente ai militari della Stazione di Vazzano, mentre erano impegnati in servizi perlustrativi che si inseriscono nel più ampio e predisposto servizio di controllo “rafforzato” del territorio messo in campo durante le festività natalizie, intervenivano, a seguito di segnalazione di un privato cittadino alla Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Vibo Valentia, presso il vivaio “Ariola” gestito dall’azienda “Calabria Verde” sito in Gerocarne, nella zona ove insiste il “Parco Regionale delle Serre”. Tale vivaio, simbolo della stessa località, di fatto da il nome alla contrada luogo del misfatto, la contrada Ariola.N

 

Ivi giunti, i militari dell’Aliquota Radiomobile, arrivati di soppiatto, bloccavano, nei pressi di una autovettura lancia Y, 3 soggetti intenti a caricare materiale legnoso sulla stessa autovettura.

I militari, quindi, dopo aver intimato l’alt e bloccato i 3 soggetti, procedevano all’identificazione degli stessi. Per i tre, risultati a seguito dell’identificazione, fratelli, tutti originari proprio di Gerocarne, sono quindi scattate le manette: Walter Loielo cl.95, Giuseppe Loielo cl. 98, e Jonatan Loielo cl.2000.

Il bottino era sicuramente cospicuo: 4 quintali di legname e presenza di segatura sul posto e altri ramoscelli che lasciano il dubbio su eventuali altre simili azioni compiute nel recente passato.

Il tutto quindi è stato sottoposto in sequestro. Gli arrestati, durante la mattinata, hanno partecipato al processo per  rito direttissimo presso il Tribunale di Vibo Valentia: l’arresto è stato, quindi, convalidato ma non sono state emesse misure cautel ari nei confronti dei 3 soggetti.

strettoweb.com

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.