Mar. Mag 11th, 2021

 Di seguito i risultati della 14ª e penultima giornata di andata del campionato di Eccellenza.

ACRI – OLYMPIC ROSSANESE 0-2

L’Olympic Rossanese è sempre la migliore delle “normali”. Contro l’Acri, ormai sempre più alla deriva, c’era da portare i tre punti a casa per non perdere la scia della coppia di testa e continuare a rincorrere l’obiettivo dichiarato dei playoff. E così è stato! Certo gli avversari ci hanno messo del proprio dal momento che la retroguardia dell’Acri ha delle chiare responsabilità sui gol di Bellitta (al 29′ del primo tempo) e di Tramontana (al 28′ della ripresa). La squadra dell’ex Pascuzzo (oggi per la prima volta da avversario al Castrovillari), solida e concreta, ringrazia e guarda avanti. All’Acri invece, per ricorrere ai ripari prima che sia troppo tardi, occorrerà più di un innesto di categoria.

BOCALE – BOVALINESE 1-1

In casa contro la Bovalinese, non va invece oltre il pareggio la seconda migliore delle “normali”. Il Bocale, reduce dalle fatiche della semifinale di Coppa, sblocca nel primo tempo con Puccinelli, ma nella ripresa si fa recuperare dagli ospiti in gol con Martino. Poco male per la classifica: Cotronei e Paolana rimangono dietro. Buon punto esterno per la Bovalinese che raggiunge il Sersale a quota 16 punti.

GALLICO CATONA – COTRONEI 2-1

Il Cotronei cade in casa del Gallico Catona. Buona la prova dei reggini che, nonostante una classifica ancora difficile, potrebbero aver trovato la vittoria della “svolta”. A passare in vantaggio è però il Cotronei con la rete di Colosimo ma la doppietta di Mangiola trascina i padroni di casa alla vittoria. Ripartire da qui!

SCALEA – SERSALE 1-0

Tre punti casalinghi anche per lo Scalea che supera di misura un mai domo Sersale. Per i tirrenici decide la rete su calcio di rigore di Angotti, che si rivela subito un buon rinforzo invernale.

SIDERNO – TREBISACCE 3-4

Una partita pazza. Finisce 4 a 3 per il Trebisacce la sfida tra del “Raciti” tra i giallorossi e il Siderno. Una gara ricca di emozioni e ribaltoni, con i cosentini che incassano i tre punti utilissimi per rimanere agganciati alla zona playoff.

Trebisacce che comincia alla grande e che nei primi 25′ trova il doppio vantaggio: merito di Pellegrino che dalla lunga distanza di sinistro batte Caruso e Gueye che in contropiede infila l’estremo difensore avversario. Nel mezzo la rete sbagliata di un soffio da Figliomeni. Il primo tempo sembra avviarsi verso la conclusione quando Rumbo trova la rete che dimezza le distanze.

I biancoazzurri entrano in campo determinati e dopo appena 5′ agganciano il pari: grandissima punizione di Fuda che non lasciano scampo al portiere ospite. Il 2-2 non frena la fame dei padroni di casa che al 14′ centrano il clamoroso sorpasso: merito di Gliozzi con un tiro dalla lunga distanza.

Trebisacce morto? Macchè! Passano pochi istanti e su un fallo commesso ai danni di Pensabene viene concesso un calcio di rigore che Galantucci trasforma. E’ 3-3.

L’ex Rende alla mezz’ora spreca a tu per tu ma al 35′ il Trebisacce va nuovamente avanti: stavolta in mischia è Gueye a segnare, ma si tratta di un gol assai contestato dei sidernesi che ritengono ci sia stato un tocco di mano.

Finisce cosi con un pazzo successo in favore degli ospiti il derby jonico di giornata.

CUTRO – PAOLANA 0-0

Cutro e Paolana non vanno oltre lo 0-0 ma, nonostante il pareggio interno e la classifica, tanto basta ai padroni di casa almeno per lasciare l’ultimo posto in classifica in coabitazione con l’Acri. Non lucidissima oggi la Paolana, forse ancora provata dalle scorie della semifinale di Coppa giocata mercoledi.

ISOLA CAPO RIZZUTO – SORIANO 0-0

Pareggio a occhiali anche per Isola Capo Rizzuto – Soriano. Ma punto guadagnato più per gli ospiti che si tengono sempre a debita distanza dai guai della bassa classifica.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 14° GIORNATA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.