Giornalisti: Calabria, proposto fondo contro intimidazioni

202
Un fondo di solidarietà con risorse che potranno essere rimpinguate destinato ai giornalisti finiti nel mirino dei poteri criminali. E’ quanto prevede la proposta di legge regionale su “Interventi regionali per i giornalisti vittime di intimidazioni” predisposta dal capogruppo del Pd al Consiglio regionale della Calabria, Sebi Romeo, presentata oggi a Catanzaro nella Cittadella regionale.
L’articolato, il primo del genere in Italia e significativamente pensato in una regione alle prese con il pesante condizionamento della ‘ndrangheta, è stato illustrato nel corso di una conferenza stampa dallo stesso proponente assieme a Giuseppe Soluri, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria; Carlo Parisi, segretario regionale della Fnsi, Carlo Parisi, e a Michele Albanese, giornalista del Quotidiano del Sud e collaboratore dell’ANSA, sotto scorta da quasi cinque anni.
“La questione della libertà di stampa, come stabilisce la nostra Costituzione – ha detto Romeo – è centrale anche se non sempre questo assunto è realtà nel nostro Paese come testimoniano anche gli arroganti attacchi politici di questi ultimi mesi che fanno persino temere una svolta autoritaria. Ho pensato che fosse utile, al di là delle dichiarazioni di solidarietà che servono sempre, mettere a disposizione uno strumento concreto per garantire sostegno e vicinanza ai giornalisti intimiditi. Una pagina bella che la Regione Calabria intende scrivere in termini di libertà di informazione e di autentica solidarietà”.
Soluri, Parisi e Albanese hanno sottolineato “l’importanza di un provvedimento”, che hanno auspicato “possa essere approvato al più presto per sostenere concretamente quanti lavorano nel settore dell’informazione”.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.