Lun. Mag 10th, 2021

Una brutta sorpresa questa sera per chi si è  recato a Locri per trascorrere una serata ravvivata dall’evento Locri On Ice. Molte ignare famiglie erano giunte a Locri per portare i bimbi a pattinare sulla pista del ghiaccio ed al parco giochi di rimpetto alla piazza dei Martiri. Nulla da fare, tutto recintato con tanto di guardie che bloccavano l’accesso. Per entrare era necessario recarsi al botteghino per comprare il biglietto al modico costo di 10 euro  caduno, che avrebbe consentito l’accesso  all’intera area. Va precisato per correttezza che il biglietto era finalizzato all’accesso per un concerto di beneficenza che sarebbe iniziato un paio d’ore dopo.  Certamente il nostro intento non è  quello di gettare fango su una nobilissima iniziativa che sosteniamo. Ne tantomeno disprezzare il lavoro organizzativo di Locri On Ice che ha sposato l’evento. Ma riteniamo  che in ogni caso non si dovrebbe impedire l’accesso sul suolo pubblico come una piazza ad ignari cittadini, tenendo anche conto che Locri On Ice è organizzato dall’Assessorato allo Spettacolo del Comune di Locri e finanziato anche con soldi pubblici. Inoltre non era recintata solo l’area del concerto, ma la pista del ghiaccio,  la strada adiacente alla piazza e l’intero parco giochi di fronte alla piazza. Probabilmente le previsioni di presenze erano altre. Senza nulla togliere alla lodevole iniziativa, la beneficenza deve essere volontaria e non può essere imposta. A vedere le immagini e le foto che abbiamo scattato si comprende come le persone hanno preferito continuare a passeggiare e poi lasciare Locri con un po di amaro in bocca, per loro Locri On Ice è finito lì .

A.B. | redazione@telemia.it 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.