Mar. Mag 18th, 2021

Cinema avanti tutta nella Locride. Dopo la recente conclusione dell’ultimo film firmato dal noto regista di Polistena Mimmo Calopresti ” Via dall’ Aspromonte”, girato ad Africo e d’intorni, arriva una nuova produzione messa in cantiere da Lele Nucera e Bernardo Migliaccio Spina per Obiettivi Creativi e Locri Teatro. Il titolo è “Respira” ,un progetto indirizzato a coinvolgere le scuole di recitazione dei due registi-attori della Locride con una tematica sociale molto intensa che conferma le potenzialità dei due artisti ormai proiettati a pieno titolo nel panorama cinematografico nazionale, grazie anche alla “spinta” dello stesso Mimmo Calopresti fortemente intenzionato a continuare a privilegiare la Locride come territorio ideale per le location cinematografiche. D’Altra parte Lele Nucersa, sidernese,e Bernardo Migliaccio Spina, locrese, non sono nuovi ad iniziative di questo genere. Nel 2017 Lele Nucera è stato sceneggiatore e regista di “Maramandra”. un cortometraggio che ha ottenuto e continua ad ottenere molti riconoscimenti da parte di Festival Internazionali (Premio RaiCinema, Miglior Opera Prima, Miglior Regia, Miglior Attore, Miglior Colonna Sonora). In quell’occasione, per la realizzazione del “corto” erano stati coinvolti tutti gli allievi iscritti al suo corso di recitazione cinematografica, un esperimento che risultò ,seppure temerario, di grande successo. Oggi Lele Nucera e Bernardo Migliaccio Spina, anche lui regista non nuovo ad avventure cinematografiche positive che ha attivato una scuola di recitazione molto frequentata, vogliono ripetere insieme l’esperimento , stimolati dalle numerose produzioni cinematografiche che da qualche periodo hanno “invaso” la Calabria per girare film e serie tv internazionali: “ Il Miracolo; Trus; Zero Zero Zero; Tutto il mondo è paese; Liberi di scegliere; Via dall’Aspromonte; American Night” Tutte queste produzioni si sono avvalse della collaborazione diretta di Lele Nucera , profondo conoscitore del territorio, ed hanno in qualche modo coinvolto la maggior parte del suo entourage, stimolando lo stesso attore-regista , d’intesa con Bernardo Migliaccio Spina, a fare ” formazione cinematografica” nella convinzione che è arrivato il momento, adesso che la Locride ( e buona parte della Calabria ) sono state scoperte come location ideale per girare film, di offrire quanto piu’ professionalità possibile al grande cinema. Per questo motivo Lele e Bernardo hanno deciso di fare formazione a tutto campo e creare squadre di giovani e meno giovani . pronte ad affrontare il set. Una mossa vincente perchè cominciano, adesso, ad essere tanti i “nuovi attori” chiamati a partecipare alle produzioni che aprono i loro “cantieri” in Calabria. Adesso Nucera e Bernando Spina affrontano direttamente anche la realizzazione di questo “Respira”, con l’obiettivo di coinvolgere nel progetto molti ragazzi per la realizzazione di un cortometraggio di carattere sociale, destinato ai piu importanti Festival Internazionali. Lo stesso Lele Nucera, che curerà sceneggiatura e regia, ci ha raccontato per sommi capi che “Respira” narra la storia di un ragazzo che sta crescendo per strada. Un ragazzo che nonostante la giovane età, è ben inserito nel contesto sociale in cui vive; un contesto, però decisamente sbagliato. Però quando le speranze sembrano finite, accade qualcosa di magico e positivo ”. Il casting coinvolge centinaia di persone tra troupe, attori, comparse e allievi iscritti alla Scuola di Recitazione “LocriTeatro” di Bernardo Migliaccio Spina, ai quali verrà data l’opportunità di prendere parte ad un progetto di forte impatto socio-culturale.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.