Oliverio: ‘su trasporti c’è progetto organico per la Calabria’

229
Il presidente della Regione Mario Oliverio e l’assessore alle infrastrutture Roberto Musmanno hanno partecipato, a Sellia Marina, alla presenza del sindaco Francesco Mauro e di Mauro Marchese, ingegnere di Rete Ferroviaria Italiana, alla cerimonia di avvio dei lavori del cavalcavia e sottovia che sarà realizzato in Via Carrera. Lo riferisce un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta regionale.
In totale saranno 6 i passaggi a livello, è detto nel comunicato, che verranno soppressi e che rientrano nel più ampio progetto di adeguamento e velocizzazione della ferroviaria Jonica, per un costo complessivo di 8 milioni di euro. Dopo uno scavo con la ruspa a rappresentare la posa della prima pietra dell’opera, mons. Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita della Catanzaro-Squillace, ha officiato il rito spirituale “in segno di benedizione – ha detto – non solo del luogo ma soprattutto di quelli che questa infrastruttura hanno contribuito a renderla possibile: dal presidente Oliverio, al sindaco, Rfi, agli operai che di fatto dovranno realizzare questa importante infrastruttura per la comunità di Sellia che sta vivendo un incremento di popolazione e che accoglie molti immigrati”.
“Il rapporto di collaborazione e sinergia con il sindaco Mauro e con Rfi – ha affermato Oliverio – è stato fondamentale non solo per lo sblocco di questa opera ma anche per altri investimenti programmati. Parliamo di 25,7 milioni di euro le risorse investite dalla Regione per Sellia Marina. Abbiamo fatto una scelta precisa: quella di orientare le risorse sulla mobilità e sull’accessibilità nella nostra regione, dall’esterno e verso l’esterno. Recuperando ritardi decennali abbiamo puntato sul rilanciato dell’aeroporto di Lamezia Terme, ma anche di quelli di Reggio e Crotone le cui società erano travolte dai debiti. L’istituzione della società unica degli aeroporti ha consentito di fare una piano dei volti che ha portato l’aeroporto di Lamezia da 8 collegamenti extranazionali a 36. Gli arrivi dal 2014 al 2018 sono in crescita esponenziale in particolare quelli internazionali, tra questi gli arrivi per turismo”.
“Il presidente ha poi annunciato in anteprima – è detto nel comunicato – il workshop con tutte le compagnie aeree internazionali che si svolgerà, nei prossimi mesi in Cittadella, per presentare un nuovo bando di 10 milioni di euro per incentivare gli investimenti”. “Ma l’accessibilità – ha proseguito – passa anche attraverso i collegamenti viari e ferroviari. In tal senso le risorse programmate, decise da noi e proposte al Governo nazionale, ammontano a 650 milioni di euro per interventi sulla ferrovia e per l’elettrificazione. E in questo piano abbiamo scelto di dare priorità alla ferrovia jonica, che da Reggio fino a Rocca Imperiale, è in termini di collegamenti la zona di maggiore sofferenza e noi vogliamo renderla competitiva realizzando un moderno vettore di mobilità.
Stiamo parlando di un disegno organico non di impegni che verranno ma di lavori già in corso d’opera iniziati nel 2017.
Sono stati avviati anche i lavori di elettrificazione. Tutta la Calabria dovrà essere servita da una ferrovia moderna e competitiva nelle direttrici fondamentale che sono la jonica, la tirrenica e le trasversali. Senza dimenticare la SS 106 per la quale abbiamo sbloccato oltre 1 miliardo di risorse per il mega lotto di collegamento tra la strada jonica e adriatica, da Sibari fino a Roseto Capo Spulico. Inoltre un altro fattore importante per il corridoio jonico riguarda lo studio di fattibilità deliberato da 37 Comuni, che sarà presentato a gennaio, per la realizzazione di un tracciato che va da Crotone Passo Vecchio fino a Simeri. Ma oggi sono particolarmente soddisfatto perché inauguriamo un altro cantiere che rientra nell’abolizione di circa 94 passaggi a livello in totale. E iniziamo oggi da Sellia Marina. Insieme a Rfi abbiamo deciso di assumere i Comuni come soggetti attuatore della progettazione”.
Oliverio, è scritto nella nota, ha ricordando anche gli altri progetti realizzati dalla Regione per Sellia Marina per un totale di investimenti pari a 25,7 milioni di euro. Un programma articolato che comprende anche lavori per depurazione, attraversamenti ferroviari, edilizia scolastica, dissesto idrogeologico, ingegnerizzazione delle reti idriche e per spiagge e bandiera blu.
“L’assessore Musmanno – è detto ancora nel comunicato – è entrato nello specifico dello stato di avanzamento dei lavori per l’ammodernamento e la velocizzazione della linea ferroviaria jonica, tratta Sibari-Melito Porto Salvo, disposti con il Protocollo d’intesa siglato nel 2017 tra Regione Rfi e Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per un impegno finanziario 477 milioni di euro. Gli interventi riguardano, tra l’altro, rinnovi binari, istituzione rango C, barriere antirumore, rinnovo materiale rotabile, prolungamento sottopassi di stazione esistenti, nuovi sottopassi di stazione, impianti di telecomunicazione, soppressione passaggi a livello. Musmanno si è anche soffermato sull’elettrificazione linea jonica”.
Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.