Ven. Mag 7th, 2021

L’accordo firmato alla presenza del ministro Toninelli. Lo scopo è di «garantire continuità territoriale degli itinerari di valenza nazionale»

«All’interno dell’Istituto Salesiano di Soverato, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, oggi, l’Anas, Agenzia del demanio, Regione Calabria, Province di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Città metropolitana di Reggio Calabria e oltre agli Enti comunali territorialmente interessati hanno sottoscritto il verbale relativo alla ridistribuzione delle competenze di tratti di arterie stradali calabresi». A riferirlo è una nota stampa di Anas.
L’accordo appena formalizzato – che sarà in vigore a partire dal 1° gennaio 2019 – conclude l’iter di rientro avviato nell’agosto 2017 con l’intesa sancita dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni per la revisione delle reti di 11 Regioni, per circa 3.500 km di strade, e proseguito con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2018.
Lo scopo principale – si legge nella nota – «è quello di garantire la continuità territoriale degli itinerari di valenza nazionale che attraversano le varie regioni, evitando la frammentazione delle competenze nella gestione delle strade e dei trasporti».

RIAPERTURA DELLA “STRADA DEL MARE” La riapertura, almeno con limitazioni di traffico, della cosiddetta “Strada del mare”, la Sp23, nel tratto Joppolo-Coccorino, in provincia di Vibo Valentia, dovrebbe avvenire entro l’estate 2019. «Dopo la lunga e perdurante chiusura dell’arteria calabrese, risalente al 9 novembre 2017 e dovuta a una caduta massi che ha ostruito la carreggiata – prosegue la nota – lo sblocco dell’impasse arriva grazie all’interessamento personale del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, e alla disponibilità decisiva di Anas. Si è stabilito che l’Ente delle strade subentrerà all’amministrazione provinciale quale soggetto attuatore esclusivamente per i primi interventi in favore della riapertura della viabilità. I fondi, circa 2,5 milioni di euro, saranno resi disponibili grazie a risorse degli enti locali rinvenienti dal finanziamento originario dell’opera». «Spesso – ha commentato Toninelli secondo quanto riferito in una nota – la viabilità cosiddetta minore è quella che determina davvero la nostra qualità della vita di tutti i giorni e i destini economici delle comunità locali. In questo caso, siamo di fronte a una strada molto importante per i residenti del vibonese e l’intervento di Anas sarà decisivo per sbloccare una situazione ormai da tempo inaccettabile. La Calabria e tutto il Sud meritano una viabilità dignitosa, perché se non riparte il Meridione non può ripartire davvero nemmeno il Paese».

OLTRE KM 283 CHE PASSANO AD ANAS Le strade interessate sono: SP 241 EX SS 19 “Delle Calabrie” dal km 124,200 al km 167,710 (Fine del centro abitato di Cosenza – bivio Donnici inferiore – S.Stefano di Rogliano – Rogliano – Marzi – Carpanzano – innesto con SP 165/1 della Provincia di Catanzaro presso il bivio per Borboruso); SP 257 EX SS277 “Di Potame” dal km 0,000 al km 40, 590 al km 40,590 (Fine del centro abitato di Cosenza – Carolei – Domanico – Valico di Potame – Lago – innesto con SS18 presso Amantea); SP 3 EX SS 504 “Di Mormanno” dal km 0,000 al km 37,820 (Fine del centro abitato di Scalea – S. Domenica Talao – Papasidero – Innesto su A2 Svincolo di Mormanno); SP 16 dal km 4,800al km 6,000 (dall’innesto con la SS 106VAR/A all’innesto con SS 106 al km 191,290); SP 160 EX SS 109RACC dal km 0,000 al km 3,077 (dall’innesto con la SS 109 e la SS 109Bis presso il bivio “Castagnuccia” all’innesto con la SS 109BIS presso il bivio “Madonna di Termini”); SP 26 dal km 0,000 al km dal km 19,438 al km (dall’innesto con la SS 109 presso il bivio “Cafarda” all’innesto con la SS 179 presso il bivio “Semaforo”); SP 165/1EX SS 19 ‘Delle Calabrie’ dal km 0,000 al km 20,000 (dall’innesto con la SP 241 della provincia di Cosenza al km 167,710 presso il bivio per “Borboruso” a Soveria Mannelli – S. Pietro Apostolo); SP 165/2 EX SS 19 “delle Calabrie” dal km0,000 al km 24,230 (dall’innesto con la SP 165/1 al Km 20,000 presso S. Petro Apostolo – Tiriolo fino all’ innesto con la viabilità urbana su Via Tommaso Campanella); SSP 66 ESARO dal km 0,000al km 2,280 (dall’innesto con la SS 106 al Km 246,880 – Rotatoria “Piazzale della Pace” S 109BIS);
Ex Ss 106 Ter Jonica dal km0,000 al km 1,879 (dall’innesto con RA 04 al km 5,615 presso lo svincolo “Ravagnese” – svincolo su SS 710 Aeroporto Tito Minniti – innesto con SS 106 al Km 6,910 nei pressi dello svincolo “Saracinello”); SP 3EX SS 183 “Aspromonte – Jonio” dal km 0,000 al km 21,400 (dall’innesto con la SP 2 (ex SS 112) fino all’innesto con la SP 7 (ex SS 184) presso Gambarie); SP 7 *EX SS 184 “Delle Gambarie” dal km 29,933 al km 20,893 (dall’innesto con NSA 281 presso Mulini di Calanna – Laganadi – S.Alessio in Aspromonte – S. Stefano in Aspromonte – Mannoli –fino all’innesto su SP 3(ex SS 183) presso Gambarie); “Strada del Savuto” dal km 0,000 al km 10,000 (dall’innesto con la SS 616 al km 2,000 fino all’innesto sulla SP 64 di Catanzaro al bivio “Arena Bianca – Decollatura”, compreso rami di svincolo su SP 66 ed SP 64); Strada Longobucco Mare dal km 0,000 al km 9,608 (dall’innesto cin SS 177 al km 42,650resso Longobucco – innesto con SS 177 al Km 51+500 – innesto con Strada comunale “Destro – Manco” sul ponte “Manco”); Strada Longobucco Mare dal km 6,000 Prosecuzione da strada comunale “Destro – Manco” sul ponte “Manco” fino alla SS 531 sul ponte “Trionto” in prossimità dello svincolo per Caloveto (Progetto e lavori affidati); Strada Longobucco Mirto Crosia dal km 15,000 – da SS 106 al bivio di Caloveto Strada Corap Raccordo al Porto di Gioia Tauro dal km 0,000 al km 5,335 (dall’innesto con la SS 682dir – svincolo su SS 18 fino allo svincolo per S. Ferdinando nei pressi del varco doganale.

DA ANAS AGLI ENTI TERRITORIALI CALABRESI 90 KM Le strade statali interessate sono: Ex SS 106 Jonica dal km 403,400 al km 406, 000 2,600 (dall’innesto con SS106 ); Ex SS 107 Dir/A “Di Fago del Soldato” dal km 0,000 al km 0,860 (dall’innesto con la SS 107 bivio per Fago del Soldato all’innesto con la S.P. 256); Ex SS 107 Dir/B “Di Redipiano” dal km 0,000 al km 0,700 (dall’innesto con la SS 107 al Km 53,050 all’innesto con la strada comunale Santo Ianni); Ex SS 108 Bis “Silana Di Cariati” dal km 0,190 al km 1,300(dall’innesto con la S.P. 241 (ex S.S. 19), presso bivio Coraci all’innesto con la S.S. 616); Ex NSA 331 “Del Museo di Sibari” dal km 0,000 al km 1,051 (dall’innesto con la S.S. 106 al Km 405,500 all’innesto con la SS106 al Km 406,300);Ex SS 177 “Silana Di Rossano” dal km 42,650 al km 51,500 al 8,850 (sotteso al tratto compreso tra il Km 0,000 ed il Km 6,500 della “strada Longobucco Mare”); Ex NSA432 (ex SS735) “Di Morano Calabro” dal km 0,000 al km 5,048 (dallo svincolo di “Morano Calabro – Castrovillari” con l’ A2 all’innesto con la S.P. n. 241 Km 40+000); 19 Quater “Delle Calabrie” dal km 7,050 al km 12,330 (dall’innesto con la SS2 80 presso “S. Maria di Catanzaro” (bivio Regazzano) – fine del viadotto sul torrente “Fiumarella” Località “Le Fornaci”); Ex SS 106 Jonica dal km 175,929 al km 191,300 (dall’innesto con la SS 106 Var/A – Svincolo di Simeri Crichi con la SP 16); Ex SS 109 “della Piccola Sila“ dal km 69,363 al km 82+043 12,680 da Fossato Serralta a San Giovanni D’Albi); Ex SS 109 Bis “Della Piccola Sila“ dal km 0,000 al km 6,512(da Bivio Cafarda innesto con la SS 109 al Km 68,200 alla galleria Sansinato – Innesto con la S.S. 280 al Km 31,000); Ex SS 179 Dir “Del Lago Apollino“ dal km 9,140 al km 27,460 (da Pantane all’innesto con la SS 109 San Giovanni D’Albi); Ex SS 280 “Dei Due Mari” dal km 33,665 al km 34,130 (dall’innesto con la SS 109 Bis presso Sansinato – Innesto con la SS 19 Quater presso bivio Regazzano); Ex SS182 “Delle Serre Calabre” dal km 48,409 al km 51,780 (dall’innesto con la SS 713 Dir Località Croceferrata all’innesto con la ex SS 110 presso Serra San Bruno); Ex SS 713 “Trasversale delle Serre” (Lotto di Vallelonga) dal km15,650 al km 17,130 (dall’innesto con il viadotto Marino all’innesto con la SP9 al Km 29,000); EX NSA 386 “Variante Fiumara – San Roberto” dal km 0+,00 3,600 (dal Centro abitato di Fiumara – Centro abitato di San Roberto); EX NSA426 (ex A3) “Barrittieri – Seminara” dal km 404,970 al km 408,200 (da l’innesto con la SS 18 all’innesto con la SP 42);Ex NSA 433 (ex SS739) “Di Bagnara Calabra“ dal k 0,000 al km 3,690 (dallo svincolo di Bagnara Calabra con l’A2 all’innesto con la SP “Ex S.S. 112”).

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.