Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Reggio Calabria, Giunta (SLP CISL) denuncia la carenza di personale negli uffici postali

111

“In relazione alle problematiche sugli organici degli Uffici Postali, più volte denunciate, purtroppo ci troviamo ancora oggi a segnalare gravi criticità sia in termini operativi che gestionali, dovute all’insufficiente numero di personale applicato negli uffici postali, aggravate dalle uscite per esodo non adeguatamente compensate. Nonostante la situazione sia molto grave si sta procedendo a singhiozzo, ed in modo del tutto insufficiente, alla mobilità nazionale, alla trasformazione del rapporto di lavoro da Part time a full time ed al rilascio dei lavoratori di PCL “idonei job posting” e destinati a Mercato Privati – settore sportelleria, come a suo tempo comunicato da parte aziendale. Sosteniamo che sia necessario un urgente incremento di personale addetto alla sportelleria attraverso i sistemi sopra descritti, partendo dalle situazioni più critiche che gravano sull’organizzazione del lavoro e sulla qualità ed immagine del servizio. Per quanto sopra, siamo nuovamente a richiedere un urgente e fattivo intervento volto ad ottenere l’assegnazione di nuove risorse, in misura adeguata a consentire una corretta operatività degli Uffici Postali”. La nota del Segretario Territoriale Francesco Carmelo Giunta, del sindacato Slp-Cisl, denuncia carenze in tutta la provincia reggina, a tal punto che gli uffici più grandi fanno strutturalmente ricorso allo straordinario ed i minori a volte sono a chiudere. La sigla sindacale, che nel territorio raccoglie ben più della maggioranza assoluta degli iscritti tra i lavoratori di Poste Italiane, attraverso il suo segretario parla di «servizio al collasso». I motivi sono da rintracciare nella «forte carenza di personale». Nonostante siano poche le forze, il servizio finora è stato garantito grazie alla buona volontà dei lavoratori, ma non si può continuare così per sempre, a volte, per buon senso, anche i direttori si mettono agli sportelli per agevolare il flusso della clientela trascurando in questo modo le attività gestionali e interne. Per quanto sopra, siamo nuovamente a richiedere un urgente e fattivo intervento volto ad ottenere l’assegnazione di nuove risorse, in misura adeguata a consentire una corretta operatività degli Uffici Postali.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.