Riunione in Prefettura sulle problematiche accreditamento dei laboratori di analisi cliniche, radiologia, fisiokinesi terapia e dei poliambulatori

223

 

 

Nel pomeriggio odierno, convocata dal Prefetto, si è tenuta presso questa Prefettura una riunione per affrontare la situazione di crisi delle strutture private accreditate .

 All’incontro  hanno partecipato i Rappresentanti delle Associazioni di categoria Federlab, Anisap e Assipa e il Direttore generale del Dipartimento Salute della Regione Calabria.

Le Associazioni datoriali presenti al tavolo hanno  avanzato al Direttore generale del Dipartimento Salute le seguenti  richieste :

la sospensione delle convocazioni per la firma dei contratti relativi agli anni 2017 – 2018 – 2019,alle condizioni di cui ai decreti n. 172 e n. 174 del 2018, il mantenimento in regime di prorogatio, di almeno 30/60 giorni, del diritto a continuare ad erogare le prestazioni dei servizi per conto del SSN; la possibilità  di vedere registrate le fatture relative ai servizi resi, ad oggi respinte dalle Aziende sanitarie provinciali; la verifica, da parte della struttura del Dipartimento regionale Salute, dei volumi di prestazioni eseguite sia dal settore pubblico che dal settore privato in regime di accreditamento, non di DRG (Raggruppamento omogeneo di diagnosi); lo sblocco immediato dei pagamenti alle strutture da parte delle Aziende sanitarie provinciali, fermi a giugno del 2017.

Il Direttore Generale del Dipartimento Salute della Regione Calabria, al fine di superare la situazione di stallo venutasi a creare ed in considerazione del grave disagio rappresentato dalle predette Associazioni di categoria ha assunto i seguenti  impegni:

  1. Slittamento dei termini per la sottoscrizione dei contratti, che verrà comunicato ufficialmente ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Provinciali ed alle parti interessate, al fine di non interrompere l’erogazione dei servizi per l’anno 2019;
  2. Mantenimento in regime di prorogatio della continuità assistenziale, per un periodo di almeno 30/60 giorni, al fine di porre la nuova struttura commissariale nelle condizioni di valutare la situazione complessiva;
  3. Verifica, tramite la struttura del Dipartimento, dei volumi delle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate dalle strutture pubbliche e private negli anno 2017 e 2018, a consuntivo; detti dati saranno sottoposti ai nuovi Commissari per le relative valutazioni;
  4. Verifica preso gli Uffici ragioneria delle Aziende sanitarie provinciali circa la possibilità di effettuare pagamenti alle strutture.

 Al termine della riunione le Associazioni datoriali, nel ringraziare il Prefetto per l’attenzione riservata alla problematica, prendono atto dell’atteggiamento collaborativo e propositivo del nuovo Direttore Generale del Dipartimento regionale alla salute e attendono con fiducia le conseguimenti determinazioni, riservandosi ogni eventuale decisione. 

Reggio Calabria, 27 dicembre 2018

                                                        Il Capo di Gabinetto

                                                             ( Adorno)

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.