Gio. Mag 13th, 2021

Lo ha annunciato la ministra della Salute, Giulia Grillo, al termine del Consiglio dei ministri. Il generale dei carabinieri sarà il commissario mentre l’ex dg dell’era Loiero sarà il sub-commissario. Dopo quasi 4 anni finisce l’era Scura

Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni è arrivata la conferma: il generale dei carabinieri Saverio Cotticelli sarà il nuovo commissario della Sanità calabrese mentre Thomas Schael, già dg dell’Asp di Crotone nell’era Loiero, sarà il subcommissario. Ad annunciarlo è stata il ministro della Salute, Giulia Grillo al termine del Consiglio dei ministri. «È stata approvata la nomina dei commissari e subcommissari ad acta per la sanità di Calabria e Molise. Legalità, trasparenza e competenza per la salute dei cittadini!». Lo scrive la ministra. «Il commissario del Molise è il generale della Guardia di Finanza Angelo Giustini, il subcommissario Ida Grossi. In Calabria, il commissario è il generale dei carabinieri Saverio Cotticelli e il subcommissario Thomas Schael – prosegue Grillo -. Si tratta di nomine cruciali per questi territori, che hanno non solo difficoltà di bilancio, ma soprattutto che non riescono a dare ai cittadini il livello di servizi sanitari che la legge richiede. Sono realtà diverse, non posso sovrapporre le due situazioni, tuttavia, per i cittadini il risultato non cambia: hanno diritto a una sanità migliore e a servizi efficienti».
Cotticelli subentra dunque a Massimo Scura, alla guida della Sanità calabrese dal marzo 2015. Schael andrà invece a ricoprire il posto rimasto vacante dopo le dimissioni del sub-commissario Andrea Urbani nell’agosto del 2017.

«Mi hanno fatto qualche critica per aver enfatizzato il bisogno di legalità quale presupposto della scelta dei nomi. I commissari ad acta sono figure di garanzia, che incarnano i valori della competenza, onestà e trasparenza, da sempre miei cavalli di battaglia. Sono sicura che porteranno buoni risultati. Per gli incarichi di subcommissari ho scelto personalità di chiara fama e competenza nella gestione della sanità pubblica – sottolinea Grillo -. Le personalità designate stasera dal Cdm hanno tutti i requisiti per fare un buon lavoro, vi assicuro che lavoreremo a stretto contatto e tra sei mesi valuteremo i risultati. Voglio rassicurare i cittadini molisani e calabresi che l’impegno di questo governo è totale per risollevare la sanità delle loro regioni. Lo ripeto in ogni mio intervento, il diritto alla salute va garantito in ogni angolo del Paese, senza disparità e riducendo al massimo le diseguaglianze che per me sono intollerabili – conclude la ministra -. Auguro un buon lavoro ai nuovi commissari e subcommissari e invito tutti i cittadini del Molise e della Calabria a condividere questo mio post per far conoscere questa bella notizia per la loro sanità».
Inutile quindi il tentativo in extremis del presidente Oliverio che aveva chiesto, attraverso un comunicato giunto nel tardo pomeriggio di venerdì, il rinvio della discussione con un apposito Tavolo del governo. Richiesta giunta in seguito alla sua impossibilità a partecipare al Consiglio dei ministri al quale era stato convocato.

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.