Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

10° MEMORIAL MINO REITANO: ANCHE LOUIS MANNO RENDE OMAGGIO ALL’ARTISTA DI FIUMARA

324

Numerosi apprezzamenti sono giunti alla nostra redazione a seguito della diretta trasmessa da TeleMia, anche in streaming mondiale, della serata al Teatro Comunale “F. Cilea” di Reggio Calabria in onore nel ricordo di Mino Reitano. Uno spettacolo che non ha risparmiato emozioni con tanti artisti ad omaggiare il cantautore di Fiumara a dieci anni dalla sua scomparsa. Molti gli artisti a succedersi sul palco accompagnati dal vivo dall’Orchestra Moderna Mediterranea. Non sono mancati momenti di commozione e riflessione. Ad rendere omaggio a Mino, con la sua voce e la sua presenza al Memorial è stato anche Louis Manno. Un vero e proprio pezzo di storia della musica, che da Cittanova ha saputo raccontare ricordi, pezzi di vita ed emozioni indimenticabili. Manno si è esibito davanti al pubblico reggino con il brano “Tre parole al vento”. Uno dei brani italiani più belli degli anni ’70.
Una emozione ed un onore per il cantautore cittanovese ricordare l’artista da Fiumara proprio dal palcoscenico da cui ha avuto avvio la sua stessa carriera.
Louis Manno inizia il suo percorso musicale alla fine degli anni ’60. Un’epoca di cambiamenti, di profonde passioni e di fermento civile e culturale. Il primo cavallo di battaglia è “Rose Rosse”, successo di Massimo Ranieri rimasto nel cuore dell’Italia popolare. Poi la maturità, con lo pseudonimo di Floriano: i pezzi di grido questa volta sono “L’amore è un tavolo per due”, “Ti guarderò negli occhi”, “Che posso darti”.
Quindi la nuova fase artistica, nel cuore degli straordinari anni ’80, con il nome evocativo di Louis Manno. “Soltanto amore” è un pezzo inedito destinato a riscuotere un incredibile successo. Ma il repertorio è ampio, e sorvola sull’immensa produzione musicale del cantautorato italiano. Un repertorio che l’artista riproporrà al pubblico di piazza Garibaldi giovedì prossimo: pezzi propri, belli e suggestivi, e cover di Ranieri, Morandi, Villa, i Nomadi. E poi, ancora, brani contenuti nell’ultimo album del 2017 “Dimmi sì”. Fatica discografica, contenente cover di successo, che prende il nome da un rinomato pezzo rock-folk.
Luigi Guerrisi, storico imprenditore di successo del territorio, canta per amore e per passione: un legame strettissimo con la musica che, dopo cinquant’anni di attività, mantiene la stessa intensità degli esordi.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.