Agrumi in Calabria, l’allarme di Agrocepi: Comparto in crisi, settore allo stremo

478
Il comparto agrumicolo calabrese è in crisi. Lo sostiene Cristian Vocaturi, Vicepresidente nazionale e Presidente regionale di Agrocepi. La crisi, sempre secondo il Vicepresidente nazionale di Agrocepi è dovuta, oltre che ai cambiamenti climatici che stanno caratterizzando ormai le stagioni e di conseguenza hanno una ricaduta anche sul settore agricolo, anche al prezzo e ad una diminuzione di vendita dei prodotti.

Tre causali che hanno fatto segnare una importante calo percentuale di fatturato che sta mettendo a dura prova l’intero settore agrumicolo della nostra regione.

 

“A niente sono servite le numerose denunce – afferma Vocaturi – e gli altrettanti numerosi appelli fatti sia da Agrocepi che da alcune organizzazioni del settore come Coldiretti ai vari livelli istituzionali”.

Cristian Vocaturi, coglie l’occasione per rivolgere un ulteriore appello “prima che sia davvero troppo tardi a tutte le istituzioni affinché si rendano conto della situazione in cui vive ormai questo importante settore, invitandoli a prendere seriamente in considerazioni l’ipotesi di una serie di provvedimenti validi e reali, allo scopo di tutelare i produttori calabresi che rischiano di dovere chiudere i battenti, se si continua a non sentire il loro grido di allarme”

cn24tv.iit

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.