ALLOGGI POPOLARI PER I MIGRANTI: IL SINDACO LI VUOLE ANCHE PER I ROSARNESI

555

Palazzine quasi ultimate, sono degli alloggi popolari, costruiti per con l’intento di dare un tetto agli immigrati, ma ora che sono pronti, o quasi, per il taglio del nastro l’attuale amministrazione di Rosarno, guidata dal giovane avvocato Giuseppe Idà si pone l’interrogativo: destinarli agli italiani, ai migranti o a entrambi. L’intenzione dell’amministrazione sarebbe quella di puntare all’ultima ipotesi, accontentare un po’ tutti: rosarnesi e migranti. Ma a questo si innescherebbero dei problemi. Ma andiamo per gradi per capire coas è avvenuto nella definizione del progetto costitutivo. Sono 36 le palazzine di via Serricella finanziate nel 2012 dalla Regione Calabria  con i fondi dell’Unione europea per un importo complessivo di oltre 3 milioni di euro. È qui nasce l’ostacolo per la via italiana più precisamente al mix culturale.

IL SERVIZIO ALL’INTERNO DEL TGNEWS

redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.