Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Calcio Dilettanti | Negli anticipi bene Palmese,Paolana, San Luca e Brancaleone

142

SERIE D
Acireale-Rotonda: 2-0 [Madonia, Manfrellotti]
Igea Virtus-Palmese: 0-2 [Occhiuto, Trentinella]

Successo importante per la Palmese che espugna il “D’Alcontres” di Barcellona Pozzo di Gotto superando l’Igea Virtus con il più classico dei risultati. Decisivo un uno-due micidiale a fine primo tempo che ha consentito ai neroverdi di incassare i tre punti piombando, almeno per una notte, al quarto posto.

Gara equilibrata in terra siciliana che, come detto, si sblocca solo in chiusura di prima frazione: è il 44’ quando il giovane Occhiuto dalla distanza lascia partire la cui conclusione, non irresistibile, batte un Cascione tutt’altro che impeccabile. Appena due minuti dopo direttamente su punizione Trentinella sigla il raddoppio.

Nella ripresa Tedesco si gioca le carte Asprilla e Moussa la Palmese (che nel primo tempo aveva perso Mistretta per un guaio muscolare) tiene bene e rischia solo su un tiro da fuori di Mancuso che lambisce la traversa. Addirittura i neroverdi potrebbero calare il poker ma Outtara si fa parare un rigore da Cascione.

ECCELLENZA
Paolana-Acri: 2-0 [Feraco, Longo]

PROMOZIONE
Africo-San Luca: 0-1 [Carella]
Brancaleone-Filogaso: 1-0 [Galletta G.]

Il massimo risultato con il minimo sforzo. Un efficiente Brancaleone si riscatta dopo l’inaspettato tonfo di Borgia e torna ai tre punti contro i vibonesi del Filogaso.

Locali che tengono in mano il pallino del gioco nel primo tempo e che vedono anche annullarsi un gol per fuorigioco. C’è anche una buona occasione con Tringali il cui colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo si perde di poco a lato. Ma il vantaggio arriva comunque per opera del solito Gianni Galletta che concretizza nel migliore dei modi una azione di Rubertà.

Nella ripresa il Filogaso è più volitivo del primo tempo, di contro il Brancaleone cala un po’ ma comunque non ha problemi ad amministrare il vantaggio ottenuto grazie a Galletta e riprendersi, almeno per una notte, quel terzo posto perso proprio la settimana scorsa.

Archi-Villese Academy: 1-4 [Moreno (A), Cosoleto (V, rig.), Morabito (V), Diallo (V), Barresi G., (V)]

Cala il poker la Villese sul campo di un Archi che ha chiuso la partita in sette uomini e che ha perso uno scontro diretto chiave in casa. Per i neroverdi di contro tre punti che, visti anche i risultati degli altri campi, fanno compiere un doppio balzo in avanti.

Prima dell’inizio della gara emozionante premiazione per il tecnico ospite Scevola, lo scorso anno proprio alla guida dell’Archi. Cominciano meglio i padroni di casa che con Morenotrovano anche un legno. Ed è lo stesso attaccante a sbloccarla al 25’ dopo una combinazione con Cristilli e grazie ad un bel tiro da fuori. Ma le cose buone per i locali finiscono qui: l’espulsione di Mathiot infatti sancisce l’inferiorità numerica che viene raddoppiata sul finire di frazione dopo il secondo giallo a Ielo per fallo di mani e la concessione di un rigore ai neroverdi. Nonostante la prodezza di Pecora però l’Archi, sulla respinta raccolta da Cosoleto, non riesce ad evitare il pareggio avversario.

In 9 contro 11 i padroni di casa possono fare poco e dopo il colpo di testa di Corigliano sul quale Pecora interviene mettendo in angolo, ecco il prevedibile vantaggio villese con Morabito che trova l’angolino giusto. Archi che ci prova con l’orgoglio ma Diallo, su assist di Catanzaro, chiude i conti. Piove sul bagnato per i locali che prima perdono Morabito (appena entrato) e poi Pecora (fallo fuori area) entrambi espulsi e il gol di Barresi fa calare il sipario su un match che alla fine fa felice solo gli ospiti.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.