Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

“CARTELLE PAZZE” A ROSARNO, L’IRITAZIONE DEL SINDACO IDA’

420

“Cartelle pazze” a Rosarno. Numerosissimi cittadini della città della Piana hanno ricevuto nei giorni scorsi una serie di tributi da pagare da parte dall’Agenzia dell’entrate e in molti dei casi si tratta di pagamenti senza nessun riscontro effettivo. Anche il sindaco Giuseppe Idà è in allarme per quanto sta succedendo ai suoi cittadini, e voci ben informate dal palazzo comunale, fanno sapere che il primo cittadino ha preteso che l’Agenzia governativa provveda a ripagare per gli errori commessi. Anche perché, fanno sempre sapere le fonti del municipio, molti pregressi non pagati erano stati messi in ordine dal funzionario dell’ufficio tributi del comune il quale aveva sistemato tutti gli arretrati con meticolosa precisione sino a trovare l’unanime consenso dei rosarnesi soddisfatti dell’azione compiuta dall’ufficio tributi. “Cartelle pazze” che stanno facendo infuriare i cittadini, si racconta, infatti, di casi paradossali dove alcuni di loro in possesso di una sola casa di proprietà si sono visti recapitare una cartella per il pagamento della seconda casa che ovviamente non esiste. Stranezze fiscali che stanno mettendo a dura prova gli uffici comunali e in imbarazzo il sindaco che certamente non vuole un’azione legale dei suoi cittadini contro il comune. Un’azione da scongiurare e da allontanare prima che si verifichi. Nei prossimi giorni certamente arriveranno novità sulla scottante problematica.

IL SERVIZIO ALL’INTERNO DEL TGNEWS

redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.