Gio. Ott 21st, 2021

 La seconda giornata di ritorno del campionato di Eccellenza potrà essere ricordata come quella della prima vittoria dell’Acri che non vinceva una partita ufficiale dalla semifinale playoff della scorsa stagione. E a fine gara con il Soriano sono applausi come se piovesse. Per quanto riguarda il resto del turno da segnalare le vittorie esterne di Reggiomediterranea, Cotronei e della capolista Corigliano nell’anticipo. Un solo preggio. Di seguito i risultati del 17° turno:

CUTRO – REGGIOMEDITERRANEA 0-1

La Reggiomediterranea guarda sempre a vista il Corigliano. I reggini allenati da Iannì la sbloccano solo nel secondo tempo grazie al nuovo arrivato Isabella e poi rischia di subire il pareggio del Cutro. I locali sprecano infatti la rete dell’1-1 con Percopo che fallisce dal dischetto. Dunque Reggiomediterranea sempre a -5 dalla vetta mentre il Cutro subisce il sorpasso dell’Acri e sprofonda momentaneamente all’ultimo posto in solitaria.

OLYMPIC ROSSANESE – SERSALE 1-0

Cinica e sempre risoluta, all’Olympic Rossanese – terza forza del campionato – basta la rete di Zangaro per chiudere la pratica Sersale e allungare la sua preziosa striscia di risultati utili consecutivi. Nel mirino c’è sempre l’aggancio al secondo posto. Domenica prossima però c’è l’insidiosa trasferta di Trebisacce. 

SIDERNO – COTRONEI 0-1

il Cotronei sbanca Siderno e vince 0-1. Contro la rivoluzionata squadra ionica, dopo un buon inizio dei padroni di casa, decide la rete di Bruno siglata nel primo tempo. Nella ripresa , attacco a testa bassa dei padroni di casa che però alla fine perdono anche capitan Mario Fuda , espulso dall’incerto arbitro di turno . Brutta sconfitta per il Siderno che rimane invischiato in zona play-out peraltro alla vigilia delle sfide consecutive con Corigliano e Reggiomed. I nuovi calciatori dovranno lavorare parecchio per amalgamarsi al meglio.

SCALEA – PAOLANA 1-0

Con la sola rete di Anzalone fa festa anche lo Scalea che supera di misura la Paolana nel derby cosentino. In classifica, appaiati al Trebisacce a quota 23, i biancostellati vedono nel mirino proprio la Paolana che insieme al Bocale è solo a +4. Domenica però occhio al Cotronei. La Paolna nel prossimo turno riceverà invece la visita dell’Acri, da stasera non più ultimo.

BOCALE – TREBISACCE 1-0

C’è rammarico per il Trebisacce che esce a mani vuote dalla trasferta di Bocale, in una gara dove certamente il pareggio non avrebbe fatto gridare allo scandalo. L’undici di Malucchi fa la partita, gioca un gran primo tempo, crea le migliori occasioni da gol ma deve arrendersi ad un’azione di contropiede a 20′ dalla fine. Giallorossi in formazione rimaneggiata, tanto da portare in panchina i propri giovani di valore che si sono contraddistinti nei rispettivi campionati e parliamo di Orlando e Noia, oltre ai vari Cirolla, Tufaro e Miniaci. Non c’è Naglieri, non ci sono neppure Petta, Maritato e Franchino, non al top Andreoli, Pensabene (schierato comunque seppure in dubbio fino all’ultimo) e Galantucci.

Dopo una iniziale fase di studio è il Trebisacce che va vicinissimo al vantaggio. Cross di Filidoro e girata che si stampa sulla traversa di Armentano. Siamo al 10′. Trascorrono 7′ e Caputo compie il miracolo sul tiro dall’interno dell’area di Pensabene. Il Bocale prova ad uscire ma la reazione è velleitaria con il debole calcio di Secondi che non crea pericoli a Martino. Provvidenziale invece Filidoro che salva su Rukhadze che nel finale perderà poi l’attimo per calciare.

Nella ripresa i padroni di casa provano ad alzare il ritmo e si rendono pericolosi con Postorino. Il numero 10 di mister Laface impegna sul primo palo Martino, attentissimo, e poi calcia sul fondo da buona posizione. Dall’altra parte Gueye si vede togliere il pallone proprio un attimo prima di calciare, dall’uscita del portiere Caputo che lo anticipa con le mani. Trebisacce ora che spinge maggiormente, specie dall’out mancino, e Gueye la mette in mezzo, il pallone perviene da Grisolia ad Armentano il cui tiro è respinto di testa da Mochi. Sfera che arriva fuori area e Galantucci di controbalzo coglie una nuova traversa. Pomeriggio stregato per i Delfini che, in proiezione offensiva, offrono il fianco alla ripartenza dei locali. Mochi lancia lungo, Secondi elude l’intervento di Terranova e mette in mezzo dove Rukhadze si fa trovare pronto e con freddezza batte l’incolpevole Martino. Si spezza di fatto l’equilibrio e per quanto il Trebisacce provi il forcing finale, di pericoli dalle parti di Caputo non ne arrivano.

A fine gara il presidente Miniaci ha così commentato: “Certe partite si decidono segnando ma non l’abbiamo fatto. Le due traverse sono sicuramente significative. Noi abbiamo fatto una buona partita, dopo una buona partenza del Bocale, ci siamo presi in mano la partita nel primo tempo. Nel secondo tempo i nostri avversari ci hanno messo più cattiveria, finendo per prendere un gol in contropiede che potevamo evitare. Volevamo uscire almeno con un punto da questa sfida, proprio per affrontare in modo sereno la settimana di lavoro che ci attende. Siamo attesi dal derby con la Rossanese e speravamo appunto di arrivarci con meno pressione addosso. Non eravamo certamente al meglio nei nostri interpeti. Ciò non vuol essere un alibi. Ci sta mancando Naglieri e non siamo al meglio in generale ed abbiamo finito per pagare. Oggi eravamo pieni di under, anche Allievi; eravamo consapevoli della forza del Bocale e che non eravamo al meglio ma per come è andata dispiace molto, specie perché in ogni caso abbiamo creato delle ottime occasioni da gol“.

ACRI – SORIANO 2-1

Lo stadio di Corigliano (“P. Castrovillari” indisponibile per neve) porta bene all’Acri che con il Soriano dell’ex Gallo trova i tanto agognati primi tre punti della stagione. Match winner di giornata Andrea Marano.  Il n. 11 rossonero sblocca al 3′ della ripresa e, dopo la rete del momentaneo pareggio di Giuggioloni, firma su punizione diretta, disegnando una parabola praticamente perfetta, il 2-1 finale che vale il primo brindisi per il team Andreoli. Una vittoria – si augurano – che potrebbe servire da sprone per il prosieguo del campionato: Paolana avvisata!

GALLICO CATONA – BOVALINESE 0-0

Un pari ad occhiali per Gallico Catona e Bovalinese, che smuove di poco la classifica.

Sconfitta amara per i padroni di casa, cui avrebbe fatto comodo una vittoria per allontanarsi dalla zona play out. La Bovalinese sale a quota 20, ma ancora è presto perché il tecnico Criaco possa ritenersi soddisfatto in vista dell’obiettivo salvezza.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 17° GIORNATA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.