2 Dicembre 2020

Giunta alla terza edizione, la guida “Gelaterie d’Italia” del Gambero Rosso, raccoglie oltre 400 indirizzi sparsi lungo tutta la penisola, raccontando un comparto, quello del gelato artigianale italiano, che quest’anno ha fatturato oltre 2 miliardi di euro. I gelatieri nell’ormai prestigiosa pubblicazione vengono considerati come protagonisti in ricerca e qualità, impegnati a scovare le migliori materie prime alla stregua degli altri colleghi del settore della ristorazione. Gusti originali e gastronomici, varianti vegan o senza glutine, dunque, ma in realtà anche un grande ritorno ai classici, “evoluti” nella competenza di chi li prepara, nella selezione della materia prima e nel processo produttivo.

 

In questo contesto non poteva mancare la nostra regione presente con diverse eccellenze, con 2 coni Gambero Rosso: a Reggio Calabria “Cesare“ prima gelateria d’Italia nel 2016, a Lamezia Terme “Casa Mastroianni- il Cantagalli”, a Catanzaro la gelateria “Amedeo”. Con 1 cono, ma non meno importanti: “Sottozero” di Reggio Calabria, “Guaco” di Crotone, “Ercole” di Vibo Valentia, “Millenium e Marrons Glacés” di Catanzaro, “Bar del tocco” di Gerace e “Tonino” di Tropea. Quindi grande conferma dell’eccellenza dei nostri artigiani calabresi che rafforzano il settore enogastronomico. Proprio in questi giorni a New York, Lidia Bastianich, testimonial d’eccellenza per la Calabria, ha lanciato “I viaggi del gusto in Calabria”. La nostra regione diventa meta per le crociere di lusso, mettendo in evidenza tutti gli aspetti positivi che la contraddistinguono.

Fonte: Strettoweb

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.