Indagano per uno scippo, scoprono un giro d’auto rubate: in tre finiscono in carcere

502

Tre ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite dagli agenti della Polizia di Lamezia, con i colleghi della mobile di Reggio Calabria, su richiesta del gip del Tribunale di Catanzaro.

 

I destinatari, finiti in carcere, sono Luigi Bevilacqua, 50enne con svariati precedenti; Domenico Claudiano Pellegrino, 28enne pluri-pregiudicato reggino e Patrizio Morello, 28enne anch’egli reggino e attualmente detenuto nella Casa Circondariale di Siano. Tutti e tre sono ritenuti responsabili di furti e tentati furti di autovetture.

L’indagine svolta dagli uomini del Commissariato della città Piana, sono partite da una rapina avvenuta a Lamezia ai danni di una ottantenne.

Il fatto è avvenuto per strada nel febbraio del 2018 quando, a S. Eufemia, due giovani avevano scippato la donna per strada portandole via la borsa con al suo interno dei contanti.

Nel corso delle indagini gli investigatori hanno accertato che l’autovettura usata per compiere la rapina fosse utilizzata da tutta la banda.

L’attività ha consentito così di scoprire numerosi episodi di furti, sia eseguiti che tentati, di autovetture e compiuti tra Lamezia, Catanzaro e le zone limitrofe.

Dopo i furti, sempre commessi con lo stesso modus operandi, le parti degli autoveicoli sarebbero state smontate e poi rivendute a dei presunti committenti ed a prezzi certamente inferiori a quelli di mercato.

In una occasione, inoltre, si è scoperto il trasporto e la detenzione illecita di droga ad opera degli arrestati.

Al termine delle indagini, la Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Lamezia ha redatto una dettagliata informativa, a seguito della quale il Sostituto Procuratore della Repubblica Marta Agostini, che ha coordinato le indagini, ha richiesto la misura cautelare nei confronti degli indagati.

Il Gip di Lamezia Terme, Emma Sonni, ha disposto nei loro confronti la custodia cautelare in carcere con apposita ordinanza eseguita oggi da personale del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme e della Squadra Mobile di Reggio Calabria.

Bevilacqua è stato condotto nella Casa Circondariale di Siano, mentre Pellegrino nella Casa Circondariale di Reggio Calabria.

cn24tv.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.