Ven. Gen 22nd, 2021

Bruciare abusivamente i rifiuti, stavolta in Contrada Calvi, rappresenta l’ennesimo raid vandalico che costringe necessariamente l’Assessorato all’Ambiente – che rappresento – a segnalare presso le autorità competenti,
il dilagare di un atteggiamento illecito e dannoso, da condannare con determinazione.
Entro la giornata di domani, i cassonetti danneggiati verranno rimossi e l’area bonificata.
Sarà, inoltre, presentata alle autorità competenti una dettagliata relazione tecnica ed attivate le procedure del caso.
L’incendio doloso ed abusivo dei rifiuti, identifica un pericoloso campanello d’allarme sociale che stride pesantemente con l’immagine e con l’identità civica che la Città di Locri ha mostrato di voler dare.
Oltre ad integrare gli estremi dell’illecito penale, si ricordi come i gas ed i fumi che si sprigionano, risultano tossici per le Persone e dannosi per l’Ambiente.
Per tale ragione chi brucia i cassnetti mostra di non avere rispetto né senso di appartenenza alla Comunità in cui vive.

 

Raffaele Sainato vicesindaco di Locri- profilo fb

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.