Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

MALASANITA’ A LOCRI: I FAMILIARI DEL PAZIENTE DECEDUTO NON SPORGONO DENUNCIA

518

I carabinieri del Nas hanno effettuato, ieri, un’ispezione nell’ospedale di Locri dove sabato scorso un paziente è morto mentre l’unico ascensore funzionante dei 5 presenti in quella zona del nosocomio si era guastato. I militari hanno controllato tutti gli ascensori dell’ospedale, non solo i 5 del lato nord. Una volta ultimata l’ispezione, relazioneranno all’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria ed al commissario per il rientro dal debito sanitario nominato dal Governo, l’ex generale dei carabinieri Saverio Cotticelli. I familiari dell’anziano deceduto, inoltre, stando alle informazioni in nostro possesso non avrebbero alcuna intenzione di sporgere denuncia sull’accaduto. Allo stato non vi sarebbero, in effetti, elementi per mettere in relazione il decesso del paziente, che doveva essere trasferito in un altro reparto, con il guasto dell’ascensore. Dall’analisi della cartella clinica dell’uomo si evincerebbe, poi, un quadro clinico fortemente compromesso.
Del fatto si è interessato anche Pasquale Mesiti, Direttore Sanitario dell’Asp di Reggio Calabria, al lavoro per chiarire ogni dinamica. Intanto dopo il passaggio di consegne tra Massimo Scura e Saverio Cotticelli, il vecchio e nuovo commissario al Piano di rientro dal debito sanitario calabrese, Scura apre alla collaborazione con il nuovo responsabile. Va, inoltre, ricordato che l’ingegnere Massimo Scura, dal punto di vista formale e normativo, è ancora il soggetto attuatore e quindi rappresentante legale dell’azienda sanitaria reggina. Un incarico all’Asp di Reggio Calabria che sembra deciso a mantenere fino ad una diversa presa di posizione della struttura commissariale entrante.
In ogni caso, dopo quanto accaduto sabato scorso al nosocomio locrese, il presidente del Comitato dell’Associazione “Comuni della Locride” Rosario Rocca ha convocato una riunione per oggi con un unico punto all’ordine del giorno le condizioni drammatiche in cui versa l’ospedale della Locride. Quel che è certo è che il territorio necessita urgentemente che l’attenzione e l’impegno della classe politica rivolga il suo agire sull’Ospedale di Locri per risollevare le sorti di una struttura che mostra sempre più gli evidenti segni di un inesorabile collasso.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.