Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Marco Simoncelli. Un museo per ricordarlo

58

Coriano e’ un piccolo ridente paesino a pochi chilometri da Riccione. E’ un luogo lindo e ordinato. Come tanti, in questo angolo di mondo patria di piloti e di motori. Uno come tanti. Se non fosse che e’ il paese dove e’ nato, e’ vissuto e dove- nel ricordo – continua a vivere Marco Simoncelli, o meglio, Sic58. La sua tragica fine in una gara del mondiale Moto GP ha spento la sua ancor giovane vita dando corpo ad un dolore sincero e condiviso, e a un sentimento di affetto che ancora oggi e’ intenso e partecipato. Per questo il museo che consetva immagini e ricordi della sua vita e della sua carriera e’ un luogo da visitare. E’ piccolo, sobrio, quasi un santuario laico che ricorda un martire della passione per i motori e la velocita’. Dalle mini moto, al kart alla moto da cross, a quelle da G.P. e perfino la “Karetella” una specie di bob artigianale con dei cuscinetti al posto delle ruote, con il quale Sic – ormai famoso ma semplice e spontaneo come tutti i ragazxi della sua eta’, corse e vinse per beneficenza. E’ un tuffo nella memoria recente di un mondo che crea e distrugge miti. Ma Marco Simoncelli, il ragazzo che sognava di somigliare a Valentino Rossi e che era giunto a gareggiare alla pari con lui non puo’ e non deve essere dimenticato. E grazie al museo- santuario siamo certi non lo sara’.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.