REGGIO CALABRIA: UN NATALE “METROPOLITANO” DA 200.000 EURO

514

120 mila euro per le luminarie, più di 80mila euro per il concerto di Giuliano Palma: il Natale reggino quest’anno lo paga la Metrocity. Ebbene, il primo intoppo sta proprio qui: non è molto naturale che l’ente metropolitano spenda più di 200 mila euro per il Natale di un solo comune; la città metropolitana, infatti, dovrebbe coprire un territorio composto da 97 comuni tra cui anche quello di Reggio Calabria. Eppure nella determina di spesa del 19 dicembre scorso si legge lo stanziamento, appunto di 120 mila euro, per “far rivivere ai cittadini reggini e ai numerosi visitatori l’atmosfera natalizia”. Ed ancora si apprende dalla stessa determina che “il Sindaco metropolitano (che oi è lo stesso della città di Reggio Calabria) con nota protocollata ha comunicato al Dirigente del Settore 6 che lo stanziamento previsto al predetto capitolo di spesa 10965 del bilancio 2018 è destinato in particolare al Comune di Reggio per le iniziative programmate dallo stesso in occasione delle festività natalizie”. E quindi, in barba alle pingui casse della città metropolitana e agli enormi problemi con cui il comune di Reggio deve fare i conti e via a suntuose luminarie nel centro storico, a Babbo Natale con tanto di slitta e a eventi e mercatini attivi fino all’Epifania.
Ma se renne, mercatini e luci natalizie hanno ricreato, seppur a caro prezzo, una piacevole atmosfera natalizia, c’è ancora da svelare la storia del gran concerto di Capodanno; una storia ancora più assurda. Un concerto di cui si è dato notizia lo stesso lunedi 31 a mezzogiorno (quindi neanche in tempo per divulgare la notizia) con una nota di Palazzo San Giorgio che annunciava, dopo il countdown di mezzanotte, il concerto in chiave soul di Giuliano Palma, cantante che in realtà i reggini avevano avuto già modo di ammirare durante le recenti feste mariane. Per la sorpresa della notte di capodanno l’ente metropolitano ha destinato precisamente 88.472 euro alla società con sede a Reggio Calabria Esse Concerti SRL, società in possesso dei requisiti di ordine generale e sulla quale vanta la titolarità di diritti di esclusiva regionale. Peccato però che la sorpresa annunciata a poche ore dal suo inizio non sia andata a buon fine; la bufera di acqua e vento che impazzava sulla città, infatti, ha spaventato i reggini e solo 200 impavidi hanno sfidato il matempo per festeggiare in piazza.

FRANCESCA CLEMENO|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.