SERIE D | LOCRI, BRUSCO RITORNO ALLA REALTA’

280

La sconfitta col Troina ha complicato la classifica degli amaranto. La zona playout è a soli due punti e domenica arriva la Sancataldese.

Netta sconfitta a Troina, nella quarta gara di ritorno, per il Locri di Alessandro Pellicori: in casa amaranto si contava molto in un risultato positivo in terra siciliana, tenuto soprattutto che si trattava di uno scontro diretto nella zona calda della classifica; ora il Troina è avanti di quattro lunghezze e la situazione del Locri è ancor più delicata. La zona playout è soltanto due punti sotto, con la Sancataldese che segue il Locri e domenica sarà di scena al “Macrì” per una gara certamente decisiva per il prosieguo del torneo di entrambe le compagini.

All’andata il Locri perse per la prima volta: fu un secco 3-1, con l’esterno Ficarotta assoluto protagonista, lungo la fascia destra, della vittoria siciliana. Dopo la confortante e tonica prova interna nel derby con il Roccella, con i tre punti conquistati grazie ad un gran gol dell’under Costabile, ci si attendeva una diversa prova a Troina: invece il Locri, subito sotto di una rete dopo un solo minuto di gioco e la seconda rete subita dopo appena venti minuti, è apparso del tutto inconsistente, incapace di una reazione degna di questo nome, per cui la gara non ha avuto sostanzialmente storia ed i siciliani hanno pure sfiorato la terza marcatura.

Pellicori ha dato ancora fiducia al baby Marte (2002) lungo l’out basso di destra ed il ragazzo si è ben disimpegnato, mentre ha fatto esordire il nuovo acquisto Indelicato (99, ex Castrovillari).

Contro la Sancataldese l’imperativo è vincere, per distanziare gli avversari in classifica e soprattutto per risollevare l’ambiente anche in vista del successivo impegno in casa del fanalino di coda Rotonda: si tratta due incontri di vitale importanza per il futuro degli amaranto ed occorre mettercela tutta per far punti.

CARMINE BARBARO (Gazzetta del Sud)

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.