Mar. Apr 20th, 2021

 Nella ventunesima giornata di Serie D di questo girone I molto avvincente, numerose le reti che hanno contraddistinto la domenica. Grande vittoria della Cittanovese che dopo il blitz contro il Bari si ripete anche oggi, sembrava che la gara potesse finire con un pareggio e invece prima dello scadere è andata a segno altre due volte, rifilando una manita al Messina. Pareggio per il Castrovillari che fuori casa contro la Nocerina si fa raggiungere dopo essere stato in vantaggio per gran parte della gara con la rete di Pandolfi. La Palmese in casa contro il Gela perde con il risultato di 2-1. Il Locri contro il Troina fuori casa viene sconfitto e superato in classifica. Il Roccella in casa contro l’Acireale perde nel finale del secondo tempo dopo aver raggiunto il pari con Adusa.

MESSINA – CITTANOVESE 3-5

La Cittanovese è l’ammazza grandi (o per meglio dire, nobili decadute) di questo campionato. A sette giorni di distanza dal successo contro il Bari infatti, i giallorossi si impongono anche sul Messina, battuto al termine di una gara carica di emozioni e vinta 5-3 in un “San Filippo” vuoto per decisione della Questura della città dello Stretto.

La squadra di Zito, trascinata da un Crucitti strepitoso (tre gol e due assist), si isola cosi al terzo posto in classifica e può continuare  a sognare un piazzamento playoff. Inizio di gara con uno squillo per parte con Amadio e Alfano, ma al 5’ è Crucitti a sbloccarla: Napolitano supera Ferrante e Barbera e fornisce un grande assist per il centrocampista di Taurianova che insacca.

Il Messina fatica a rientrare in corsa e per creare una chance da rete ci mette quasi un quarto d’ora: il colpo di testa di Ferrante viene respinto da Cassalia. La Cittanovese risponde con una punizione di Crucitti ben respinta da Lourencon. In pieno recupero però il centrocampista si rifà: la punizione dal limite stavolta si infila in rete per lo 0-2 di fine prima frazione.

La ripresa sembra aprirsi con una Cittanovese in controllo del match ma nel giro di un minuto accade l’imponderabile: cross di Catalano e tocco sotto di Ferrante per l’1-2 prima, assist del solito Catalano e Biondi sigla il momentaneo 2-2 dopo. Un uno-due micidiale che stordisce la Palmese che 10’ dopo addirittura va sotto: Catalano, autentico trascinatore dei giallorossi, direttamente su punizione sigla il 3-2.

Una partita così pazza però non più chiudersi in questo modo: al 22’ un inesauribile Crucitti raccoglie l’assist di Napolitano, supera Biondi e infila il portiere siculo per il 3-3. La gara sembra avviata sul pareggio quando proprio allo scadere arrivano altri colpi di scena: cross dalla sinistra di uno strepitoso Crucitti e Cianci tutto solo insacca. In pieno recupero Scoppetta, assistito da Crucitti, il quale ha messo lo zampino su tutte le rete, chiude i conti con un definitivo 5-3 che conferma il trend delle squadre di Zito, con le quali il divertimento è assicurato.

NOCERINA – CASTROVILLARI 1-1

Castrovillari beffato a tempo scaduto dalla Nocerina. Dopo una partita dominata e ben giocata dai rossoneri purtroppo si sono visti raggiungere a quattro minuti oltre il tempo regolamentare da una rete di Ruggieri. La gara inizia bene per i calabresi che si portano in avanti e sfiorano in più occasioni la rete del vantaggio. Brava la difesa della Nocerina a sventare le minacce avversarie. La rete però è nell’aria e infatti al 32’pt va in rete Pandolfi con una bella conclusione che non lascia scampo al portiere avversario. La gara va avanti senza sussulti fino al fischio finale dell’arbitro che sancisce la fine dei primi quaranticinque minuti. Nella ripresa il Castrovillari entra in campo con lo spirito giusto nel provare a blindare il risultato e va vicino alla seconda rete in più di una occasione. La Nocerina risponde proponendo azioni di contropiede ma non riesce a finalizzare al meglio le occasioni che gli si propongono. La beffa però è nell’aria e arriva a tempo scaduto, al 49’st del secondo tempo arriva la rete del pareggio dei padroni di casa ad opera di Ruggieri. I calabresi tornano a casa con un punto e con l’amaro in bocca.

PALMESE – GELA 1-2

La Palmese cede l’intera posta al Gela che si impone per la prima volta nella sua storia a Palmi. Primo tempo quasi alla camomilla anche se, nell’ultimo quarto, sono i neroverdi ad attaccare con maggiore convinzione cogliendo un clamoroso palo interno con Mistretta.

Inizia la ripresa e, dopo dieci minuti circa, Palmese in vantaggio con Trentinella che realizza un generoso calcio di rigore.

La rete dell’1-0, paradossalmente, sembra spegnere la partita ma, quando tutti pregustavano il ritorno al successo dei neroverdi, che tra le mura amiche manca all’appello da due mesi, prima una punizione di Mannone, sulla quale Barbieri viene sorpreso, e poi un calcio di rigore messo a segno da Ragosta, ribaltano la sfida a favore dei siciliani che vincono tra l’incredulità del pubblico di casa.

ROCCELLA – ACIREALE 1-2

Il Roccella viene superato in casa dall’Acireale che con grande grinta porta a casa una partita che sembrava destinata a terminare sul pari. La gara inizia sin dalle prime battute con i calabresi che si portano in avanti e sfiorano ripetutamente la rete del vantaggio. Si risvegliano i siciliani che solo per sfortuna non riescono a portarsi in vantaggio di contropiede. La rete però è nell’aria e arriva al 41’pt con una pennellata al bacio di Manfrellotti che mette alle spalle dell’estremo difensore Scuffia. La prima frazione termina con gli ospiti in vantaggio. Nella ripresa subito in attacco il Roccella che raggiunge il pari con Djwomo, con un preciso fendente spiazza il portiere Amelia. L’undici di Romano non ci sta e vuole tutta la posta in palio e infatti dopo alcune sortite in area calabrese riesce a portarsi nuovamente in vantaggio grazie alla rete di Aprile. Da questo momento in poi il Roccella sfiora più volte il pari ma non riesce mai a concretizzare e i siciliani tornano a casa con l’intera posta in palio.

TROINA – LOCRI 2-0

Il Locri questa domenica ospite del Troina subisce una brutta sconfitta e superato dagli stessi avversari in classifica. La gara inizia male sin da subito per i calabresi che vengono pressati alti dagli ospiti e subisco la prima rete al 4’pt per opera di Moudoumbou. L’undici di Pellicori cerca di reagire e provare a pareggiare la gara ma è bravo l’estremo difensore avversario Polizzi. Il Troina però raddoppia al 23’pt con Raina. La partita si protrae senza ulteriori sobbalzi fino alla fine del primo tempo. Nella ripresa la gara non cambia pur con i calabresi che tentano in più di un’occasione di accorciare le distanze. La gara termina quindi con la vittoria dei padroni di casa.

Nelle altre gare della giornata il Bari ritorna alla vittoria dopo la sconfitta della settimana scorsa contro la Cittanovese. Ne rifila ben cinque all’Igea Virtus. Il Portici cala il poker contro il Città di Messina. La gara tra Rotonda e Turris è stata rinviata per maltempo e infine la Sancataldese raggiunge riprende la gara e si guadagna un punto dopo essere andata sotto per due volte.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 21° GIORNATA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.