SIDERNO: PASSAGGIO A LIVELLO DI SBARRE: CHIUSURA TROPPO LUNGA

331

 Il presidente dell’Osservatorio Ambientale diritto per la vita, Arturo Rocca ha inoltrato alla Commissione straordinaria di Siderno e all’ArpaCal di Reggio Calabria una lettera aperta nella quale si fa portavoce dei disagi patiti dai residenti del quartiere Sbarre di Siderno a causa dei lunghi intervalli di tempo in cui il passaggio a livello dell’importante quartiere sidernese rimane chiuso per garantire il transito dei convogli ferroviari. Di seguito il testo integrale della comunicazione depositata presso il Comune di Siderno “Si comunica che molti cittadini lamentano che al passaggio a livello di via Jonio si verificano quotidianamente ingorghi stradali dovuti alla lunga attesa per l’apertura delle barriere che proteggono dal transito dei treni. Lamentano, infatti, che a quel passaggio a livello, e solo a quello, vengono abbassate le barriere quando il treno parte da Ardore; i minuti di attesa sarebbero 14 per 10 volte al giorno. Tale situazione si ripercuote pesantemente sull’ambiente a causa dei gas di scarico degli automezzi che ammorbano I’aria, considerando che l’incrocio è percorso da molti automezzi pesanti provenienti dalla circonvallazione e dalla E90. Com’è noto i motori diesel, principalmente, hanno un effetto deleterio sulla salute umana a causa delle emissioni dallo scappamento anche di poveri sottili PM10 e PM 2,5. Si chiede di voler intervenire per far cessare tale stato di cose al fine di salvaguardare Ia salute dei cittadini. All’Arpa in indirizzo si chiede di voler verificare il grado di tossicità dell’aria in relazione ai fatti in narrazione.
Certi della giusta considerazione ed in attesa di riscontro si inviano saluti e si augura buon lavoro”. L’interevento di Arturo Rocca è una diretta conseguenza delle vibrate proteste che da tempo fanno alcuni cittadini del Rione Sbarre per il lungo lasso dio tempo che viene tenuto chiuso il passaggio a livello quando è previsto il passaggio dei treni. Spesso le auto tengono i motori accesi e i gas di scarico provocano enorme fastidio nelle vicinanze. Inoltre la presenza di un semaforo a poche diecine di metri dal passaggio a livello in concomitanza con l’incrocio con la ss, 106 provoca anche intralci alla circolazione. Ciò accade non solo d’estate quando le frequenze sono moltiplicate ma anche d’inverno. I cittadini del Rione Sbarre non capiscono perchè la chiusuira del passaggio a livello debab durare molto piu’ del tempo necessario.

Aristide Bava

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.