Svolto a Locri incontro sulla figura di Gabriele D’Annunzio

390

L’uomo che si trasforma in eroe e allo stesso tempo diventa esempio per gli altri. È questa la sintesi del dibattito che si è tenuto giorno 29 dicembe presso Palazzo Nieddu di Locri, alla presenza di un pubblico che ha riempito l’intera sala e che ha assistito entusiasta all’intervento prima del prof. Giuseppe Giarmoleo (docente del locale Liceo Scientifico) e poi del scrittore/giornalista nonché cantautore Gabriele Marconi. Il primo ha dunque ripercorso le dottrine politiche e filosofiche che hanno portato l’uomo a creare ordinamenti civili e sociali; il secondo ha relazionato sulle gesta del “poeta soldato” Gabriele D’Annunzio, evidenziando come questi fosse “uomo d’azione” rompendo la tradizione comune che vorrebbe gli intellettuali autori di pamphlet e poco avvezzi a mettere in pratica le proprie idee.

 

L’ evento è stato occasione per il primo incontro pubblico della neonata Comunità Oltre Uomo che in
collaborazione con la Comunità Militante Identità Tradizionale, si è prodigata all’organizzazione.
La comunità militante Oltreuomo è stata costituita da poco da un gruppo di ragazzi del territorio locrideo e vuole rendersi promotrice di un percoso socioculturale che stimoli il confronto e lo scambio di idee attraverso un precisa visione del mondo. Nell’occasione è stato annunciato anche il prossimo appuntamento per giorno 26 Gennaio, quando sarà presentato il libro di Cesare Mori “Con la mafia a ferri corti”.

ildispaccio.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.