ARSAC, A GIOIA TAURO SI DISCUTE DI PERFORMANCE ALLA PRESENZA DEI DIRIGENTI REGIONALI BRUNO MAIOLO E ANTONIO LEUZZI

272

Il piano della PERFORMANCE dell’ARSAC, l’azienda regionale per lo sviluppo dell’agricoltura calabrese, e’ stato l’oggetto di discussione, presso il centro sperimentale di Gioia Tauro, alla presenza dei dirigenti regionali aziendali, i dottori agronomi Bruno Maiolo e Antonio Leuzzi. Dopo l’ottimo risultato colto l’anno scorso dall’Arsac, che fra gli enti strumentali regionali, ha ottenuto il parametro valutativo migliore, il dottore Giovanni Arcudi, del gruppo performance Arsac, presenti anche altre due componenti dottoresse D’aqui e Paviglianiti, ha brillantemente e in modo eloquente ed esaustivo trattato le linee programmatiche e di analisi della performance. All’incontro, al quale hanno preso parte i funzionari Arsac, dipendenti nei vari uffici della Città Metropolitana di Reggio Calabria, si è parlato delle misure introdotte dalla Riforma Brunetta, che si inserisce in una più ampia riflessione sulla trasparenza dell’attività degli Enti pubblici , introdotta e promossa dalla L.150/2009, che prevede la pubblicazione sui siti web degli obiettivi di gestione, del loro livello di raggiungimento e del sistema di valutazione connesso.  L’Arsac, grazie alla lungimiranza dei propri dirigenti, ha attivato un processo di formazione/partecipazione propedeutico alla predisposizione del Piano della Performance per l’anno 2019. L’incontro di Gioia Tauro, ha permesso di ragionare sul significato di performance e sulle sue possibili declinazioni per arrivare ad individuare criticità, dubbi, proposte di miglioramento e indicazioni preziose per la definizione di alcune linee guida utili allo sviluppo di una cultura condivisa della gestione degli obiettivi dell’Arsac. A partire dalla teoria, dunque, e dalla normativa, si è cercato di dipanare il ragionamento cercando di calarlo nella realtà dell’Arsac partendo da alcuni spunti di riflessione tesi a costruire un piano della performance condiviso e contestualizzato.

Il relatore, dott. Arcudi

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.