CALCIO DILETTANTI | NEGLI ANTICIPI DI OGGI, TRIS DELLA BOVALINESE, INVINCIBILE SAN LUCA.

524

Ecco il riepilogo degli anticipi di oggi nei campionati dilettantistici.

ECCELLENZA
Bovalinese-Soriano: 3-0 [Figliomeni, Maviglia (rig.), Crucitti]

PROMOZIONE
Brancaleone-San Luca: 0-4 [Favasuli, Favasuli, Romero, Grillo]

Era importante, anzi, d’obbligo vincere a Brancaleone e così è stato. Il San Luca si prende la rivincita e lo fa nel migliore dei modi, con uno score di 0-4 che per il Brancaleone diventa quasi umiliante. Al sig. Boccuzzo Emanuele della Sez. di Reggio Calabria vanno i complimenti per il modo impeccabile con il quale ha diretto la gara, dimostrandosi all’altezza di una sfida così importante. Un plauso anche all’AIA che dopo la magra figura dell’arbitraggio della gara d’andata, ha designato un fischietto di primo livello.

La squadra dell’ex tecnico Enzo Leone annota così la peggior sconfitta casalinga delle ultime tre stagioni di Promozione e quella con il maggior scarto di gol. Gli avversari non perdevano in casa con quattro reti di scarto da otto stagioni consecutive tra Promozione ed Eccellenza (06 novembre 2011, Brancaleone – Roccella 1-5). Una sfida dominata dalla squadra di Maurizio Panarello, capace di ridurre la pericolosità degli avversari a qualche tiro rugbistico finito lontano dalla porta del giovane Callejo, capace di sporcarsi i guantoni solo per raccogliere la palla fuori dal campo di gioco.

Dagli zero tiri in porta del Brancaleone alle quattro reti del San Luca che ritrova un Favasuli in giornata, bravo a sfruttare gli assist dei compagni e a firmare la prima doppietta con la maglia del San Luca. Un risultato reso più “rotondo” dalle reti di Romeroche la doppietta per lui, invece, è arrivata nel numero degli assist, prima per Favasuli e poi per Grillo che rientra dalla squalifica con il gol. I giallorossi hanno messo alle corde Galletta e compagni i quali, per limitare i danni, hanno più volte a buttato a terra l’avversario che per 94′ ha corso a mille.

Un’altra soddisfazione arriva perchè il San Luca non si è scomposto ed ha mantenuto in mano il pallino del gioco anche quando in campo hanno fatto il suo esordio i giovani Domenico Giampaolo e Gabriele Cara, premiati dal tecnico Maurizio Panarello per l’impegno dimostrato nella Juniores U-19 allenata da mister Canonico. Una vittoria di carattere, nonostante le assenze dei vari D. Aquino, V. Aquino, Pelle, Panarello, Bruzzaniti. Una vittoria che sa di rivincita e che proietta il San Luca lontano dal campionato di Promozione e lo avvicina al sogno di una tifoseria già in “E”stasi da tempo.

Archi-Africo: 1-2 [Barillà (Af, aut.), D’Agostino (Ar), Strati (Af)]

Vittoria sul fotofinish per l’Africo, che fa visita all’Archi e porta a casa un prezioso 2-1. A decidere la gara in favore degli jonici è il solito Strati.

Parte forte la squadra locale, che al 9’ va vicinissima al gol con Savino, il quale prova ad insaccare di testa, ma nulla di fatto. La gara si sblocca 6 minuti dopo, ma in favore della squadra ospite, favorita dal reggino Barillà, autore di una sfortunata autorete. I padroni di casa provano a reagire e sfiorano il pareggio in almeno quattro occasioni. Al 38’ punizione di Papalia, il quale mette un ottimo pallone al centro, Savino tira al volo da buonissima posizione, ma manda alto. Tre minuti dopo è D’Agostino a creare l’occasione dell’1-1 con una punizione dai 30 metri circa: tira fortissimo, il portiere respinge sulla sua sinistra, Savino la mette in gol, ma questo viene annullato per fuorigioco. Le squadre vanno quindi negli spogliatoi sullo 0-1.

L’Archi torna in campo con ogni intenzione di riportare la partita in equilibrio. Alla mezz’ora l’occasione del pareggio è dell’esordiente Sabino, il quale prova di testa, ma senza sortire l’effetto sperato. Poco dopo ci riesce invece D’Agostino, specialista delle punizioni, che batte dalla sua destra e manda la sfera all’incrocio dei pali.

La gara sembra chiudersi sul pareggio, quando Strati, a pochi minuti dal triplice fischio del signor Cipolla di Cosenza, sigla la rete del definitivo 1-2. L’Africo si porta così a quota 32, avvicinandosi alla griglia alta della classifica, mentre grande è l’amarezza dell’Archi che rimane a 17 punti in attesa della prossima gara in trasferta col Città di Rosarno.

rcsport

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.