Gioia Tauro, asfaltata la strada del ghetto Ciambra

455

Nel pomeriggio il sopralluogo del commissario prefettizio Antonio Reppucci, del Prefetto Di Bari e del questore Grassi

Con il sopralluogo effettuato oggi pomeriggio dal Prefetto di Reggio Calabria, dal questore Raffaele Grassi e dal commissario prefettizio del comune di Gioia Tauro Antonio Reppucci, sono terminati i lavori in programma nel ghetto della Ciambra a Gioia Tauro.

Il comune di Gioia Tauro ha stanziato 41 mila euro per asfaltare la strada principale e per creare la condotta della rete fognaria e idrica.

I lavori sono durati circa 30 giorni e l’asfalto ha nettamente migliorato la qualità della vita di chi abita nelle palazzine occupate di proprietà dell’Aterp.

Lo scuolabus

L’arrivo dello scuolabus fino all’ultima palazzina e la facilità con cui oggi pomeriggio il postino è riuscito a consegnare la posta sono i primi segnali di come una strada possa aiutare un ghetto a uscire da una situazione di degrado e isolamento.

L’entusiasmo

Gli abitanti hanno accolto con entusiasmo i due prefetti e il questore. Anche questo è un segnale chiaro dell’importanza del lavoro effettuato.

Reppucci ha avviato un confronto con gli abitanti del ghetto. Ha assicurato attenzione verso i loro problemi ma ha chiesto anche collaborazione.

Secondo il commissario prefettizio solo con la collaborazione di chi vive alla Ciambra è possibile fare ulteriori passi verso condizioni di vita normali.

I rifiuti

Il prossimo obbiettivo è lo smaltimento dei cumuli di rifiuti indifferenziati che sono stati buttati nella zona nel corso degli anni.

Il commissario ha annunciato di aver chiesto un finanziamento alla Regione Calabria per procedere con lo smaltimento.

INQUIETONOTIZIE.IT

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.