IL PREFETTO MICHELE DI BARI HA RICEVUTO, GIUSEPPE D’ASCOLI E NUCCIO PIZZIMENTI DI FORZA ITALIA

350

 

“A seguito di formale richiesta, presentata nei giorni scorsi agli uffici del Palazzo del Governo cittadino, il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari ha ricevuto, nel pomeriggio di ieri, il Consigliere Comunale Giuseppe D’Ascoli e Nuccio Pizzimenti esponente politico di Forza Italia.

I due esponenti politici azzurri hanno espresso al Prefetto le loro preoccupazioni sia sui disservizi inerenti la raccolta differenziata dei rifiuti cagionati dall’Avr sia sulle pericolose conseguenze igienico-sanitarie che l’abbandono sempre più diffuso di sacchetti colmi di immondizia lungo le vie della Città potranno determinare.

Un’altra questione, portata all’attenzione del Prefetto, ha riguardato il debito pregresso di circa 48 milioni di euro che il Comune deve versare alla Regione Calabria per le quote inerenti la raccolta differenziata, ed il pericolo che questo debito possa incidere profondamente sulle già precarie condizioni finanziarie dell’Ente e compromettere il regolare pagamento degli stipendi ai dipendenti.

I due esponenti politici azzurri hanno voluto sottolineare al Prefetto che l’abbandono sempre più crescente e diffuso di sacchetti di spazzatura nelle strade della Città non può essere addebitato unicamente alle persone incivili, ma deve anche essere interpretato come una reazione di protesta da parte di un numero considerevole di cittadini verso il sistema porta a porta perché ritenuto inefficiente ed inefficace.

Per evitare che questa reazione possa  diventare un fenomeno ingestibile e creare anche problemi di ordine pubblico in Città, D’Ascoli e Nuccio Pizzimenti hanno proposto e formulato al Prefetto la necessità di individuare appositi spazi dove collocare delle isole ecologiche di prossimità, muniti di videosorveglianza, i cui costi di gestione potrebbero essere fronteggiate anche attraverso appositi spot pubblicitari da parte di aziende interessate.

Questo sistema consente all’utente, munito di apposita scheda, di aprire il cassonetto, attaccare al prodotto conferito l’etichetta rilasciata contenente un codice a barre necessaria a individuarne la tracciabilità.

Giuseppe D’Ascoli e Nuccio Pizzimenti, nel ringraziare il Prefetto Michele di Bari per la disponibilità dimostrata ad ascoltare le istanze provenienti dal territorio, hanno preso atto con viva soddisfazione che il rappresentante del Governo ha manifestato la volontà di convocare il Sindaco Giuseppe Falcomatà per prospettare i problemi che sono stati oggetto di discussione”.

 

Ufficio Stampa FI n/p

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.