SCIPPA UN’ANZIANA IN PIENO CENTRO A CATANZARO LIDO GIOVANE MINORENNE, AIUTATO DA COMPLICE, INDIVIDUATO DOPO AZIONE CONGIUNTA DI CARABINIERI E POLIZIA DI STATO

231

E’ durata poco la fuga dello scippatore che ieri pomeriggio, nei pressi della centralissima Piazza Garibaldi di Catanzaro Lido, aveva strappato la borsa delle mani di una anziana donna, dandosi alla fuga a piedi nelle vie circostanti. I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Catanzaro e della Stazione Carabinieri di Catanzaro Lido, lavorando a tamburo battente e in completa sinergia con gli agenti di Polizia del Commissariato di PS di Catanzaro Lido e del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Meridionale di Siderno, sono infatti riusciti, in appena un paio d’ore, ad identificare e denunciare l’autore dello scippo, un giovane minorenne residente nel quartiere Aranceto. Tutto accade intorno alle 17.15 circa. E’ venerdì pomeriggio e al Lido tante persone sono per strada. Tra queste vi è anche un’anziana signora che percorre a piedi via Bausan. Improvvisamente un giovane, anch’egli a piedi, le si affianca e, con una mossa fulminea, le strappa di mano la borsa, fuggendo a piedi, mentre la donna, che ha perso l’equilibrio, rovina al suolo. Alcuni passanti soccorrono la signora e allertano Forze dell’Ordine e 118. Quasi immediatamente giunge sul posto un equipaggio della Sezione Radiomobile della Compagnia di Catanzaro e gli agenti del Commissariato di PS di Catanzaro Lido, poi raggiunti dagli altri operanti. Dopo essersi assicurati che l’anziana donna fosse soccorsa e trasportata al pronto soccorso per le cure del caso, carabinieri e poliziotti, lavorando fianco al fianco, avviano serrate indagini, passando al setaccio tutti i filmati registrati dagli impianti di videosorveglianza della zona e raccogliendo le dichiarazioni dei testimoni.

Gli accertamenti esperiti consentivano agli operanti di ricostruire l’intera azione criminale che, si scoprirà successivamente, era stata portata a temine da due coetanei, entrambi minorenni classe 2004, dei quali uno ha materialmente eseguito lo scippo e l’altro, con funzione di palo, si è poi dileguato insieme al complice.   

Una volta note le generalità degli autori dello scippo, ripresi in volto della telecamere di videosorveglianza e riconosciuti senza ombra di dubbio anche dagli stessi operanti, si effettuava la loro ricerca nel luogo di residenza, ovvero il quartiere Aranceto di Catanzaro. Sul posto veniva subito individuato l’autore materiale dello scippo, il quale, alla vista delle macchine della Polizia e dei Carabinieri, con uno scatto repentino cercava di dileguarsi nel buio all’interno dei porticati degli stabili della zona, venendo tuttavia subito immobilizzato e condotto, in compagnia di un familiare, attesa la minore età, presso gli uffici della Sezione Radiomobile Carabinieri di Via Marafioti per gli ulteriori accertamenti del caso. Qui, al termine della redazione degli atti di rito, il giovane, risultato gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio nonché sottoposto alla misura della messa in prova presso la comunità per minori di Catanzaro, da dove si era arbitrariamente allontanato qualche giorno fa, è stato denunciato, unitamente al complice, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro per le ipotesi di reato di furto con strappo e lesioni personali lievi. L’anziana donna infatti, all’esito della caduta riportava riportato lesioni che, fortunatamente sono state giudicate dai sanitari guaribili in 10 giorni. 

 

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.