Cirò: rintracciata la presunta madre del bambino trovato morto

408

Svolta nelle indagini sul corpo del neonato ritrovato nel giardino di una casa di Cirò: i carabinieri della stazione di Cirò Superiore hanno rintracciato la presunta madre del bambino.
La donna, una cittadina moldava ventiduenne, aveva svolto l’incarico di badante nella casa dove è stato rinvenuto il cadavere fino al dicembre scorso quando poi aveva deciso di lasciare il suo impiego a Cirò per trasferirsi in un paese della provincia di Lecce il suo posto era stato preso da un’altra badante straniera, quella che, insieme ad un nipote della padrona di casa, martedì, attratta dal forte odore proveniente dal sacco, ha trovato il piccolo.
La 22enne moldava, agli investigatori che l’hanno sentita in Puglia, ha raccontato di essere rimasta incinta nel suo paese di origine. La donna ha raccontato anche che avrebbe cercato di abortire, anzi, pensava proprio di esserci riuscita, ma poco prima di Natale, si sarebbe sentita male e con sua meraviglia avrebbe partorito in casa, senza l’aiuto di nessuno, il bambino che, tuttavia, sarebbe nato morto. A quel punto, la donna secondo quanto ha raccontato essa stessa ai carabinieri, sarebbe stata presa dal panico e per disfarsene avrebbe pensato di infilarlo in una busta di plastica lasciandolo nell’angolo più nascosto del giardino. La donna da ieri risulta iscritta nel registro degli indagati con l’accusa di occultamento di cadavere e anche di infanticidio. Quest’ultima contestazione, però potrebbe decadere se l’esito dell’esame autoptico che il dott. Massimiliano Rizzo, ha eseguito nel primo pomeriggio di ieri, nell’obitorio dell’ospedale civile di Crotone, dovesse confermare, come appare dalle prime notizie filtrate dall’autopsia, la versione dei fatti da lei fornita. In via ufficiosa, comunque, il medico, avrebbe già verificato un alto grado di compatibilità con quanto dichiarato dalla donna. Il corpicino, in avanzato stato di putrefazione sicuramente era stato infilato nel sacco da più di un mese, apparentemente poi non presenterebbe segni evidenti di violenza. Pertanto, il piccolo, potrebbe essere effettivamente, nato morto.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.