Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

IL SAN LUCA DEI RECORD NON SI ACCONTENTA

186

Ci vorrà ancora qualche giorno prima che i ragazzi del San Luca e la società riescano a metabolizzare la grande festa per la storica promozione nel campionato d’Eccellenza, un traguardo che è stato salutato e vissuto da tutta la comunità, tanto è vero che la festa per le vie del paese e poi in un noto locale, è durata tutta la notte. Un evento storico visto che è la prima volta per il San Luca da quando nel 1991 è stato istituito il massimo campionato regionale.

Ma la società è già proiettata nel futuro, come ci spiega il presidente avvocato Francesco Giampaolo: «Bisogna cominciare a pensare alle restanti cinque partite – ha detto – e in particolare dobbiamo concentrarci sulla difficile trasferta di domenica a Rosarno . Lo vuole e lo pretende il campionato che non può essere falsato privilegiando una squadra e penalizzando un’altra, anche perché ci siamo messi in testa di chiudere a 84 punti, quindi vincere tutte le partite che restano, o in alternativa chiudere a ottanta punti che significa conservare l’imbattibilità, record che al momento deteniamo su scala nazionale insieme ad altre otto squadre».

E per far capire che non scherzano e fanno davvero, hanno aumentato il premio finale, anche perché non bisogna dimenticare che al San Luca mancano soltanto cinque gol per superare la straordinaria cifra dei cento gol e vincere anche la speciale classifica dei marcatori visto che i primi due posti sono occupati dalla coppia di attaccanti Carella-Bruzzaniti. Un impegno che tutti i soci e il presidente hanno preso ieri alla fine della partita davanti a tutti i tifosi al momento della consegna di una coppa, simile a quella assegnata nella finale di Coppa Italia, un segno simbolico con il quale la società ha voluto ringraziare i tifosi, considerati “il dodicesimo uomo in campo”.

Lo stesso concetto è stato ribadito ai tanti personaggi del mondo del calcio e dello spettacolo che hanno voluto complimentarsi con i ragazzi e la società. Da Pirlo a Miccoli, per passare all’ex allenatore della Nazionale Marcello Lippi; il campione del mondo Zaccardo; l’attaccante dell’Atalanta Papu Gomez; il centravanti italo-argentino Osvaldo; l’attore tedesco Ralf Moller; il capitano degli Indian Hannover (Hockey su ghiaccio) Thomas Ziolkowski, e il cantante rapper napoletano Clementino che ha avuto modo di conoscere i tifosi del San Luca in occasione della famosa partita della legalità del 21 aprile 2017 tra la Nazionale Cantanti e quella dei Magistrati.

Si aspetta anche il messaggio del presidente del consiglio Matteo Salvini che aveva visitato San Luca il giorno di ferragosto del 2018. A lui che tifa Milan, il presidente aveva chiesto di adoperarsi per far arrivare un giorno non molto lontano i ragazzi di Gattuso nel paese di Alvaro. «Pensate a vincere il campionato – fu la risposta del vice presidente del Consiglio – è molto più importante e io ve lo auguro di tutto cuore».

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.