Il Tribunale penale di Reggio Calabria ha assolto con formula piena l’ex sindaco della città, Demetrio Arena, dai reati di abuso d’ufficio e falso in atto pubblico

253

 Il collegio del Tribunale penale di Reggio Calabria ha assolto con formula piena l’ex sindaco della città, Demetrio Arena, dai reati di abuso d’ufficio e falso in atto pubblico. La vicenda giudiziaria, che vedeva coimputati l’ex segretario generale del Comune Piero Emilio e l’ex comandante della polizia municipale Alfredo Priolo, era sorta a seguito degli esposti presentati da due ufficiali della polizia municipale dopo che il sindaco aveva conferito a Priolo, già comandante della polizia municipale dal 2002 al luglio 2012, l’incarico di reggenza del corpo per trenta giorni durante il mese di settembre del 2012, posto rimasto vacante a seguito della risoluzione dei contratti dei dirigenti esterni all’ente.
Nel corso dell’udienza conclusiva, il pubblico ministero Gullo ha chiesto l’assoluzione dei tre imputati, le parti civili rappresentate dagli avvocati Malara, Iaria e Rizzi hanno chiesto la condanna ed il risarcimento del danno mentre i difensori degli imputati, gli avvocati Giuseppe Morabito per Priolo, Rosario Infantino e Antonio Sofo per Arena, e Gaetano Callipo per Emilio, hanno concluso con la richiesta di assoluzione perché il fatto non sussiste. Il Tribunale, accogliendo le richieste del Pme della difesa, si è pronunciato assolvendo i tre imputati perché il fatto non sussiste.

 

AGI

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.