Premiato l’impegno del Dea Persefone di Locri alla XXIV Giornata in ricordo delle vittime delle mafie

194

Sempre presente a tutte le iniziative per la legalità, l’Istituto Alberghiero “Dea Persefone” di Locri ha dato il suo contributo anche alla “XXIV Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, promossa da Libera, che si è svolta lo scorso 27 marzo a Locri. Una delegazione di alunni e di docenti dell’istituto si è infatti occupata di predisporre i servizi di accoglienza e di ristorazione per i tanti intervenuti alla manifestazione offrendo un ricco buffet che è stato allestito presso il palazzo della cultura.

 

Guidati dagli insegnanti Rosanna Lupis, Salvatore Marando e Piero Sgambelluri, che si sono occupati dei servizi di ricevimento e accoglienza;Rosario Panetta, Giuseppe Pantaleo, Cosimo Pasqualino, Francesco Lubieri e dall’assistente amministrativo Latella, che hanno curato il settore cucina, i volenterosi studenti del triennio del Dea Persefone hanno deliziato il palato dei numerosi ospiti tra cui Don Luigi Ciotti e il vescovo Francesco Oliva.

Grande la soddisfazione della dirigente scolastica Maria Giuliana Fiaschè presente alla manifestazione nel corso del quale sono state intitolate alcune vie cittadine a vittime innocenti della ‘ndrangheta e delle mafie.

La dirigente dell’alberghiero, a conclusione della giornata, ha ricevuto per la sua scuola un attestato di riconoscimento che premia “la sensibilità e la coscienza civile degli studenti che ogni anno si impegnano, da cittadini attivi, a formare una comunità migliore percorrendo percorsi di giustizia e legalità”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.