PROMOZIONE CALABRESE | IL SAN LUCA INSEGUE I RECORD NEL MIRINO ANCHE IL… MILAN

575

Quando mancano soltanto tre giornate alla fine del campionato che il San Luca ha chiuso in cassaforte con cinque giornate di anticipo, ci sono buone probabilità che i ragazzi guidati da Maurizio Panarello, stabiliscano due importanti e straordinari record: quello dell’imbattibilità, perché dopo 27 giornate il San Luca è ancora imbattuto avendo vinto 24 partite e pareggiato tre, e perché con i sei gol rifilati domenica alla Bagnarese, una compagine che lotta per non perdere il treno dei playoff, ha superato la soglia dei 100 gol ( ha segnato finora 104), e viaggia veloce e senza sosta alla caccia del record calabrese di 108 gol stabilito nel campionato 2005 – 2006 dal Rosarno. 118 è invece il record nazionale che appartiene al Milan che nella stagione 1949 – 50 chiuse il campionato a venti squadre al secondo posto in classifica realizzando la bellezza di 118 gol.

Se pensiamo che il San Luca ha raggiunto 75 punti, e guida anche la speciale classifica dei marcatori guidata dall’Argentino Carella che ha realizzato la bellezza di 22 gol, seguito a ruota dal compagno d’attacco Bruzzaniti, e altri due suoi calciatori, Romero e Carbone hanno superato la doppia cifra, ci sono buone probabilità che il San Luca superi non solo il record che appartiene al Rosarno, ma possa anche tentare di avvicinare e addirittura superare il record che appartiene al Milan.

Quella di domenica è stata una giornata molto importante, non solo perché è stato frantumata e superata la barriera dei 100 gol, ma anche perché Panarello ha avuto la possibilità di gettare nella mischia un altro dei suoi tanti ragazzini terribili, il giovanissimo Ciccio Costanzo classe 2003, ruolo terzino, uno dei gioiellini della juniores di Mister Canonico, che ha giocato con personalità e ha fatto capire al tecnico ai tifosi e alla società che su di lui si può contare ad occhi chiusi. Un under molto importante nel prossimo campionato d’Eccellenza.

Domenica il San Luca sarà di scena a Montepaone, una squadra che domenica scorsa ha perso in casa ma che a questo punto, visto come corrono dietro, non dovrebbe avere particolari problemi di classifica. Sperare che sia un’altra giornata di gol e di bel gioco, non costa nulla, anche perché il San Luca vuole continuare a tenere alta la media gol che è di 4 reti a partita. Un altro importante record che andrà ad impreziosire la marcia trionfale di una compagine che si è conquistata di diritto uno spazio anche a livello nazionale.

ANTONIO STRANGIO (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.