Serie B | Il Cosenza frena la corsa del Palermo: nel finale espulso Nestorovski

238

La squadra di Braglia risponde ai dettami del mister, già dichiarati in conferenza stampa, e ottiene un ottimo pareggio contro il Palermo: il Cosenza sale a quota 35. 

Il Cosenza manda in campo il 3-5-2 con Palmiero al centro e la coppia d’attacco composta da Tutino e Maniero. Il Palermo, invece, propone il 4-4-2 in fase di non possesso che diventa 4-2-4 molto offensivo (foto Farina). 

NESTOROVSKI SEGNA, LA RIPRENDE SCIAUDONE 

La prima azione è del Cosenza. Cross al centro di Palmiero e colpo di testa di Maniero che colpisce la traversa: primo brivido della gara al minuto 5.  Rossoblù maggiormente aggressivi rispetto al Palermo che cerca di gestire la sfera con un ragionato possesso della sfera. Al 15’ tiro di Maniero ma Bellusci intercetta la palla ed evita problemi alla porta di Brignoli. 

Partita piuttosto vivace con i padroni di casa che hanno il pallino del gioco. Alla prima conclusione in porta, però, Nestorovski va a segno con un preciso tiro sul secondo palo: vantaggio del Palermo. Il Cosenza replica, dopo 4 giri di lancette, in seguito a un’azione del duo Maniero-Sciaudone nella quale quest’ultimo non ha la meglio. I padroni di casa segnano al 36’ con la marcatura di Sciaudone al quarto centro con la maglia del Cosenza: partita che torna in parità. Dopo i 120 secondi di recupero le formazioni rientrano negli spogliatoi. 

TANTE AMMONIZIONI MA CHE OCCASIONE PER TUTINO
Nella ripresa Murawski esce per lasciare spazio al compagno Haas. Occasione del Cosenza con un colpo di Maniero, su cross di Bittante, che sfiora il palo di pochi centimetri. Palermo pericoloso sulla parte destra del rettangolo di gioco. Braglia fa uscire Maniero per fare posto a Embalo. L’attaccante entra subito in partita e con un doppio dribbling sfiora la marcatura al 21’. 

I rosanero cercano di aumentare l’intensità di gioco provando a occupare la metà campo degli avversari. Da un lato entra Lo Faso, al posto di Puscas, mentre dall’altro esce Bittante per il subentrato Baez. Tutino ha l’occasione del 2-1 ma Brignoli prima e Bellusci poi Bellusci negano la gioia della rete. Al 40’ esce Palmiero ed entra Mungo per creare maggiori problemi.

ROSSO PER NESTOROVSKI 
Ingenuità di Nestorovski che si fa espellere lasciando la propria squadra in dieci. Nel recupero entra Fiordilino per dare maggiore copertura e qualità al centrocampo. Moreo per poco non trova la porta dopo il cross di Aleesami: trema la difesa del Cosenza. Il finale vede le squadre non prevalere l’una sull’altra.   

COSENZA – PALERMO 1-1

COSENZA (3-5-2): Perina 6; Capela 6 Dermaku 6,5 Legittimo 7; Bittante 6 (35’ st Baez sv) Sciaudone 6,5 Palmiero 6,5 (40’ st Mungo sv) Bruccini 6,5 D’Orazio 6; Tutino 7 Maniero 6,5 (20’ st Embalo 6). In panchina: Quintiero, Saracco, Schetino, Trovato, Garritano, Hristov. Allenatore: Braglia 6.

PALERMO (4-4-2): Brignoli 6; Rispoli 6 Bellusci 6,5 Rajkovic 6 Aleesami 6,5; Moreo 6 Jajalo 6 Murawski 6 (1’ st Haas 6) Trajkovski 6,5 (49’ st Fiordilino sv); Puscas 5,5 (34’ st Lo Faso sv) Nestorovski 6. In panchina: Pomini, Alastra, Accardi, Gunnarsson, Ingegneri, Szyminski. Allenatore: Stellone 6.

ARBITRO: Volpi di Arezzo 6.

MARCATORI: 19’ pt Nestorovski (P), 36’ pt Sciaudone (C).

NOTE: spettatori 10mila circa di cui 362 ospiti. Espulso al 45’ st Nestorovski (P) per proteste. Ammoniti: Dermaku, Sciaudone (C), Murawski, Bellusci, Moreo, Jajalo, Rajkovic (P). Angoli: 3-1. Recupero: 2‘ pt, 5‘ st.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.