Serie B. Un Crotone vivo e combattivo pareggia a Padova in dieci

260

E’ un Crotone vivo, consapevole dei propri e mezzi e per nulla rassegnato quello che questo pomeriggio, in casa del Padova, ha pareggiato contro una diretta concorrente per la corsa salvezza. Avrebbe meritato forse qualcosa in più la squadra di Giovanni Stroppa che ancora una volta, l’ennesima in questa stagione. Si è vista penalizzata da scelte arbitrali discutibili. Espulso Sampirisi per somma di ammonizioni, il secondo fallo per nulla cattivo è costato alla formazione ospite l’obbligo di giocare oltre mezz’ora del secondo tempo in inferiorità numerica. Da rivedere anche un’azione del Crotone, nell’ultima porzione di gioco quando un colpo di testa di Vaisanen, diretto verso la rete a porta vuota, viene fermato da una sospetta mano di Baraye, ma per l’arbitro è tutto regolare ed il tocco involontario.

Padova-Crotone 0-0

PADOVA: Minelli; Andelkovic, Cherubin (45’ Baraye), Trevisan (20’ Ceccaroni); Morganella, Cappelletti, Calvano, Lollo (79’ Cocco), Longhi; Mbakogu, Bonazzoli. A disposizione: Merelli, Favaro, Zambataro, Capelli, Madonna, Mazzocco, Marcandella, Capello, Clemenza. All. Bisoli
CROTONE: Cordaz; Vaisanen, Spolli, Golemic; Sampirisi, Barberis, Benali (61’ Nalini), Zanellato, Milić; Rohden (76’ Molina); Simy (79’ Machach). A disp.: Festa, Curado, Cuomo, Marchizza, Gomelt, Firenze, Valietti, Tripaldelli, Mraz. All. Stroppa
ARBITRO: Di Paolo di Avezzano
AMMONITI: 6’ Golemic (C), 40’ Cappelletti (P), 48′ Sampirisi (C), 92′ Baraye (P)
ESPULSO: 61’ Sampirisi (C) per doppia ammonizione

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.