Serie C | Alla Vibonese il derby calabrese con il Rende

240

DERBY ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELLA LEGA PRO FRANCESCO GHIRELLI

Al “Razza” la squadra di casa non può proporre l’undici titolari: Orlandi deve fare a meno di Altobello, Camilleri, Filogamo, Raso e Rezzi. Ma anche il deve fare i conti con qualche assenza importante: Awua, Bei e Sabato.

Vibonese e Rende danno comunque visita ad un primo tempo gradevole, senza risparmiarsi. L’equilibrio però dura appena sette minuti perchè la squadra di casa riesce a passare in vantaggio con Silvestri che, sugli sviluppi del corner di Tito dalla sinistra, di testa batte l’incolpevole Borsellini. Si vede il Rende al minuto 10 con la conclusione in porta di Actis Goretta respinta da Zaccango che poco dopo si ripete su Giannotti. Al 16’ occasione per la Vibonese con il tiro da fuori di Melillo che impegna Borsellini in tuffo. Il Rende prova ad imbastire la sua manovra: ne scaturisce al 40’ il gol del pareggio che è però presto annullato per un fallo di Actis Goretta ai danni di Silvestri.

NELLA RIPRESA L’ASSALTO DEL RENDE

Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo e così al Rende, che prova a fare la partita, al 5’ viene annullata la rete ad Actis Goretta per posizione irregolare. Il numero 10 del Rende, prima di lasciare il posto a Negro, ci prova ancora pochi minuti dopo di rovesciata ma la sua apprezzabile conclusione esce di poco a lato. Nel finale non produce gli effetti desiderati l’assalto del Rende.

E così dopo 5’ di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità. La Vibonese batte il Rende 1-0 e per la squadra di Modesto arriva la seconda sconfitta consecutiva al “Razza”, dopo quella di sette giorni fa con la Sicula Leonzio. 

In classifica i rossoblu salgono a 40 punti mentre il Rende, fermo a quota 36, ad oggi sarebbe fuori dalla griglia playoff.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.