Serie D | Cittanovese bella e sprecona I playoff ora si allontanano

229

Bella e sprecona la Cittanovese: delizia nel gioco, fa dannare nel risultato. Non sempre, negli ultimi turni decisamente si. Col Locri, poi, il festival dello spreco sotto porta è sembrato infinito e, alla fine, su una disattenzione in azione d’angolo, con la difesa più che schierata, da una vittoria strameritata si è passati ad un incredibile pari.

Un risultato che sembra tarpare le ali per volare realisticamente in zona playoff, una griglia che per il gioco che i giallorossi di Zito mettono in mostra, valutato alla stregua di quanto in campionato si è visto nelle altre compagini, spetterebbe per merito ai pianigiani.

Purtroppo, l’ormai cronico problema di qualche amnesia di troppo in partita, costata alla squadra un quantitativo rilevante di gol subiti (44) e di punti lasciati per strada, difficilmente potrà consentire alla fine del torneo di brindare per la conquista della parte nobile della graduatoria.

Ma non tutto è perduto, la Cittanovese ha ormai abituato la tifoseria a risultati sorprendenti, sarà importante crederci nell’impresa e dare la sveglia alla squadra nel mantenere altra la concentrazione per tutto l’arco dell’incontro. Ovviamente, considerando le condizioni di partenza e la difficoltà di questo campionato, occorre evidenziare che i giallorossi la vera impresa l’hanno già fatta: a sette turni dal termine del torneo, la salvezza diretta, vero importante obiettivo posto all’inizio, può dirsi virtualmente raggiunta.

Mancano per stare al passo con la media e maggiormente sereni una manciata di punti, due o tre al massimo: sembra proprio una formalità. Dimenticare questo sarebbe ingiusto nei confronti di tecnici e squadra: salvarsi a queste latitudini è già una vittoria e di rilievo per giunta, salvarsi fornendo prestazioni di qualità è un valore aggiunto.

E se i playoff non dovessero arrivare, pazienza. Non era questo il bersaglio da centrare nell’ambito di questo campionato e la missione dei giallorossi, a salvezza acquisita, potrà dirsi comunque brillantemente compiuta, come testimoniano la soddisfazione e l’orgoglio di una tifoseria ben contenta delle prestazioni sin qui offerte.

Flavia Bruzzese (gazzetta del sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.