Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Serie D | Roccella deve invertire rotta per non affondare

147

O si inverte decisamente la rotta a cominciare da domenica prossima contro il Portici o il rischio di disputare i playout in trasferta o, addirittura, retrocedere direttamente è più che reale. Il kappaò rimediato una settimana fa sul campo della Nocerina e la vittoria che in casa amaranto manca da ben 10 giornate, hanno reso davvero difficile e pieno di insidie il cammino del Roccella del tecnico Passiatore.

Ad 8 giornate dalla fine del torneo il team ionico, messo all’angolo anche dai tanti errori commessi quest’anno dai vertici societari, difficilmente riuscirà a tirarsi fuori dai bassifondi della classifica e a guadagnarsi la salvezza diretta in serie D. Bene che vada, insomma, il Roccella sarà costretto a fine campionato a disputare gli spareggi playout. Alla luce di ciò però, la squadra di Passiatore potrebbe ugualmente, anche se in extremis, salvare la stagione. Per avere la possibilità concreta di salvare la categoria la compagine reggina dovrà, sfruttando anche un calendario da qui alla fine non particolarmente ostico e difficile (5 gare in casa e 3 in trasferta), conquistare il sestultimo o il quintultimo posto.

Ciò consentirebbe alla squadra di Passiatore di disputare lo spareggio in casa e di avere, inoltre, a proprio vantaggio due risultati su tre (pareggio o vittoria). Insomma, una ghiotta opportunità per salvare la stagione e garantirsi un altro anno di serie D. Per far questo, però, il Roccella, a cominciare dalla prossima gara contro il Portici, non dovrà più fare calcoli e pensare solo a vincere al di là della forza dell’avversario. Il recupero, comunque, di alcuni giocatori di esperienza e temperamento come Cordova, Asselti, Colaianni e Strumbo (col Portici rientreranno solo i primi due), potrebbe, se la squadra da qui in poi scenderà in campo motivata, aiutare tanto il tecnico Passiatore a compiere l’impresa. Servirà però più qualità e precisione negli ultimi venti metri di campo e un Federico Pizzutelli al top della condizione.

Gli uomini di Passiatore dovranno anche mostrarsi più cinici in attacco

ANTONELLO LUPIS (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.