Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Dopo l’isola che non c’è a Siderno arrivano anche le comunicazioni telepatiche!

130

Il  lunedì di pasquetta i cittadini sidernesi si sono accorti a proprie spese che il servizio di raccolta del multimateriale non è stato effettuato. Infatti, se magari i più attenti lo avevano letto sulla pagina dell’Osservatorio per i rifiuti dove la presidentessa annunciava che sarebbe stato effettuato il ritiro del solo organico, la stragrande maggioranza degli utenti ha esposto regolarmente il mastello giallo senza che venisse svuotato. Questo banale episodio denuncia la cronica carenza di comunicazione da parte del gestore della raccolta dei rifiuti che, sebbene tenuto a fornire tutte le comunicazioni di servizio ai cittadini “e non vogliamo parlare delle fantomatiche campagne di sensibilizzazione informazione”, persevera nel non informare i cittadini nemmeno delle variazioni relative al servizio di raccolta. Magari si stanno sperimentando tecniche di telepatia per poter avvisare i cittadini senza inutili sprechi di carta, ma i risultati per il momento restano deludenti.

Lasciando da parte il sarcasmo, gli Attivisti 5 Stelle Siderno si rivolgono ai commissari affinchè richiamino la società Locride Ambiente ai propri obblighi contrattuali, per come previsto dal nuovo capitolato di appalto entrato in vigore da Gennaio 2019.

In particolare, ricordando che con la “determinazione n. 231 Registro Generale del 3/4/2019” è stato approvato il nuovo calendario di raccolta differenziata, si chiede quando lo stesso verrà comunicato all’utenza, quando si renderà noto ai cittadini che il calendario è stato modificato e che il vetro deve essere separato dal multimateriale e quando verranno distribuiti i nuovi mastelli verdi per il vetro.

Per restare in tema di domande irrisolte, gli Attivisti ricordano che si avvicina di nuovo la profetica data del 29 giugno in cui si rinnoverà la goliardica inaugurazione del Centro Cittadino per la raccolta dei rifiuti, meglio noto come isola ecologica, che allo stato attuale versa ancora in condizioni gravissime. Infatti, sebbene in alcune dichiarazioni pubbliche i commissari ne abbiano trionfalmente annunciato l’apertura, è bene che tengano a mente che la raccolta dei rifiuti ingombranti che vi si effettua il mercoledì non ha nulla a che vedere con il servizio di una vera isola ecologica in cui i cittadini possano recarsi tutti i giorni della settimana a conferire rifiuti di tipologie eterogenee e non i soli ingombranti. Allo stato attuale i cassoni appaiono pieni sotto i teloni messi a copertura dall’acqua piovana e nulla lascia presagire una rapida messa in funzione del centro di raccolta per come previsto dal progetto, oltre che dalla legge. Ebbene, gli attivisti chiedono con forza che il “Centro cittadino di raccolta dei rifiuti” venga al più presto messo in funzione al servizio della collettività ed auspicano di non dover celebrare l’ennesima inaugurazione dell’Isola che non c’è.

In attesa di un rapido riscontro, magari non solo telepatico… si porgono cordiali saluti

 

Gruppo AttiVisti 5 Stelle

Siderno

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.